Sigma Tau prende i soldi e scappa

La misura del dramma sta nelle parole che Paolo Cotichini, dipendente della casa farmaceutica Sigma Tau, ha pronunciato all’indirizzo del capitano della Roma Francesco Totti domenica scorsa: «Ah capita’, io so’ della Lazio però te voglio bene uguale. Dacci una mano». Chi conosce quanto aspra sia la rivalità tra laziali e romanisti, sa che se un tifoso bianco-celeste è arrivato a tanto vuol dire che è davvero esasperato, e senza dubbio Paolo lo è. Continua a leggere

Quando per i “media” faziosi Berlinguer era un’ icona morale e Craxi un “criminale matricolato”

Nel  recente animato dibattito sui “costi della politica” è spesso riemerso il nome del segretario Pci Enrico Berlinguer come primo promotore –fin dagli anni ’70- della “questione morale”. Quella di Berlinguer fu in realtà una classica polemica politica: come ha argomentato il sociologo Francesco Alberoni nel suo saggio “Valori” (ed. Rizzoli, 1993) “la lotta politica è praticamente quasi tutta combattuta con accuse di immoralità”. Infatti dal Pci non potevano provenire rilievi morali di sorta. Il Pci (e poi il Pds/Ds, fino a sconfinare nell’attuale Pd) è stato il ricettacolo più ampio di finanziamenti illeciti della politica. Ricettacolo illecito per quanto riguarda i soldi provenienti Continua a leggere

Ad Costa: ritardi e dubbi su scatola nera

 

«Riteniamo sia intercorso un lasso di tempo forse troppo lungo fra un ordine e l’altro». Una prima ammissione seppur parziale di responsabilità da parte della Costa Crociere è arrivata in queste ore dalla persona più alta in grado, il presidente e amministratore delegato di Costa Crociere Pierluigi Foschi, tornato in Commissione lavori pubblici al Senato ha parlato dei ritardi tra un ordine e un altro intercorsi durante il  naufragio e la successiva evacuazione della Costa Concordia. Continua a leggere

Il lavoro prima di tutto

L’Italia non crea più lavoro. E il lavoro creato non gode di tutele. Flexicurity e ammortizzatori sociali: dobbiamo partire da qui. Il 75% delle assunzioni è a tempo determinato  Occorre creare delle tutele per chi non le ha, e occorre agire subito, ripensando ad un un “Articolo 18 bis”. I dati diffusi oggi dall’Istat sono allarmanti: oltre due milioni e duecento mila disoccupati, con un tasso di disoccupazione giovanile al 31%. Una situazione che si era vista poche volte in precedenza, che non sembra migliorare.  Continua a leggere

Celentano a Sanremo. Nessuna polemica cachet, va tutto in beneficenza

Compensi e crisi. Quando si tratta di soldi e per di più c’è di mezzo un artista come Adriano Celentano, la polemica è inevitabile. La storia non è nuova per mamma Rai, che già lo scorso anno, ospitando a ‘Vieni via con me’ Roberto Benigni, si era accollata una valanga di critiche sulla necessità di spendere cachet tanto elevati per un ospite. Poi l’ospite in questione andò in onda gratis, in barba al principio di legittima retribuzione. Il chiacchiericcio sul compenso stavolta tocca l’evento più importante per Viale Mazzini, il Festival di Sanremo, che ospiterà ‘il molleggiato’ in modalità da definirsi. Continua a leggere

Emergenza freddo, noi City Angels in soccorso dei senza tetto

Da giovedì il freddo siberiano dovrebbe farsi sentire prepotentemente su tutta la penisola. Non solo neve, ma anche vento gelido creeranno non pochi problemi nelle grandi città, dove la presenza di senzatetto fa scattare l’emergenza freddo. La paura che il gelo, accentuandosi con l’arrivo della sera, sia fatale a chi vive di espedienti per strada porta le istituzioni ad organizzarsi per fronteggiare l’emergenza. Pietro Leotta, coordinatore delle sezioni dei City Angels, associazione in aiuto ai cittadini, spiega come si è organizzata la città di Milano per affrontare l’inverno. Continua a leggere

La Casta finge di tagliarsi lo stipendio

 

Giustizia è fatta: è stato questo il primo pensiero di molti italiani, quando è stata diffusa la notizia del primo taglio agli stipendi dei parlamentari. Se è crisi, che sia crisi per tutti: e quindi che paghino anche i superprivilegiati della casta, è opinione ormai diffusa. E lunedì 30 gennaio è arrivato il primo segnale concreto. L’ufficio di presidenza della Camera dei deputati – con il voto contrario dell’Italia dei valori e l’astensione della Lega Nord – ha stabilito una decurtazione degli emolumenti che va tra i 1250 e 1500 euro lordi, se si considerano anche la diaria e l’indennità lorda. Più o meno 700 euro netti al mese. Continua a leggere

Cogne, Taormina: riaprire le indagini su studio macchie di sangue

A dieci anni dall’omicidio del piccolo Samuele Lorenzi, 3 anni, nella casa di Cogne, piccolo paese della Valle d’Aosta dove viveva con il padre Stefano, il fratello Davide e la madre Anna Maria Franzoni, condannata in Cassazione a sedici anni di carcere (ridotti a tredici per l’indulto), il super avvocato Carlo Taormina fa il punto sulla vicenda giudiziaria nonché umana. Legale in processi clamorosi, docente universitario, parlamentare, Taormina è un uomo dalle dichiarazioni roboanti e tra i primi ad aver colto il peso dei media nella rappresentazione delle vicende giudiziarie e nel loro sviluppo dopo aver assunto la difesa della Franzoni nel 2002. Continua a leggere

Australia, una scarpa come trofeo degli aborigeni

Ha suscitato scalpore, in Australia e non solo, l’aggressione subita dal premier labourista  Julia Gillard, costretta da circa duecento aborigeni a una fuga precipitosa da una celebrazione della festa nazionale che ricorre il 26 gennaio, l’Australia Day che ricorda  l’arrivo dei coloni inglesi nel 1788, ma che per gli aborigeni è il luttuoso Invasion Day. Gli aborigeni, armati di pietre e bastoni, hanno assaltato il locale dove si teneva la cerimonia alla quale partecipava anche il leader dell’opposizione, il conservatore Tony Abbott, probabilmentye bersaglio della protesta più ancora di Gillard. Continua a leggere