domenica, 22 aprile 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Imprese, personale straniero più esperto e qualificato
Pubblicato il 09-01-2012


Dal punto di vista delle aziende, alla ricerca di personale tecnico adeguatamente formato, non sempre è facile trovare le competenze richieste tra i neodiplomati. Francesco Sernesi, Amministratore delegato della Sps servizi e produzione per la siderurgia Spa, rappresenta un’azienda che ha difficoltà nel reclutamento di personale idoneo a ricoprire ruoli altamente specializzati.

Ritiene che i diplomati tecnici abbiano un’adeguata preparazione per essere direttamente inseriti nel mondo del lavoro?

Se si riuscissero a trovare figure idonee al tipo di ruolo che serve nella mia azienda, ovvero saldatori esperti, si potrebbe valutare la cognizione tecnica, ma non esiste un ufficio che dia la possibilità di trovare personale adatto, o comunque non siamo mai riusciti a rintracciare aziende in grado di fornire profili validi.

Non trovate aiuto nelle scuole o nelle agenzie interinali?

Negli istituti scolastici assolutamente no. Agli uffici per il lavoro ci siamo rivolti spesso, ma alle diverse domande fatte non abbiamo mai ricevuto risposte positive.

Ritiene necessario nell’ambito degli istituti tecnici un periodo formativo sul campo direttamente in azienda durante gli studi?

Assolutamente si, come fanno in qualsiasi altro Paese. Gli istituti tecnici dovrebbero rivolgersi alle aziende per pianificare stage durante il periodo scolastico: questo porterebbe una maggiore capacità di inserimento per i giovani che si affacciano al mondo del lavoro.

Tendete a fare un periodo di affiancamento o di vera e propria formazione con i neoassunti?

Il più delle volte, tramite il passaparola, veniamo in contatto con persone che già hanno esperienza. Certamente la formazione dei neodiplomati, che non hanno avuto la possibilità di prepararsi sul campo, è tutta da verificare. Apriremmo volentieri un tavolo di confronto e lavoro con gli istituti tecnici, dai quali però non riceviamo riscontro. Non esistono nel centro sud istituti con indirizzi per saldatori, bisogna arrivare a Genova per trovare il più vicino e, in queste condizioni, non è certo fattibile prevedere possibilità di stage durante il periodo scolastico. E’ anche per questo che, con rammarico, ci troviamo ad assumere personale straniero, più qualificato ed esperto.

Martina Perrone

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Silvio Berlusconi siria UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento