domenica, 22 aprile 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

PROCURATORE GROSSETO: ACCERTATO, IL COMANDANTE ERA AL COMANDO DELLA NAVE
Pubblicato il 16-01-2012


“Sappiamo con certezza, dalle diverse testimonianze delle persone che abbiamo sentito, che il comandante Schettino era al comando della nave al momento dell’incidente”. E’ quanto dichiara all’Avanti!online il Procuratore della Repubblica di Grosseto, Francesco Verusio, che sta indagando sul naufragio della nave Costa Concordia.

“Inoltre – continua il Procuratore – siamo altrettanto certi che il comandante abbia abbandonato la nave quando ancora sopra vi erano tante persone. La sua è stata sicuramente una manovra azzardata e pericolosa: in quel tratto di mare ci sono fondali scoscesi, non sabbiosi, quindi avvicinandosi in quel modo all’isola era inevitabile che la nave venisse danneggiata”.

“Abbiamo sequestrato la nave e la scatola nera da cui stiamo attendendo i dati che devono essere elaborati – spiega Verusio – a questi si aggiungeranno anche gli hardware delle apparecchiature che hanno registrato tutte le manovre effettuate in plancia. Purtroppo però, in questo momento non è possibile salire viste le condizioni del mare sarebbe troppo pericoloso”.

Sul fatto che il sindaco dell’Isola del Giglio avesse ringraziato in passato per il saluto che questo gigante del mare era solito fare passando davanti, il procuratore dice: “Sembra che questo ‘inchino’ che fanno le grandi navi sia una cosa abbastanza consolidata anche in altri porti. E’ una prassi marinara diffusa, ma di certo non effettuata a una distanza così altamente pericolosa”.

Giampiero Marrazzo

Giampiero Marrazzo

@giamarrazzo

More Posts - Website

Follow Me:
TwitterFacebookDiggStumbleUpon

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Silvio Berlusconi siria UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento