L’altra faccia del “made in Naples”

Nella sua versione migliore è la città di pulcinella, del mandolino e della pizza. In quella deteriore è capitale della camorra e paradiso della “monnezza”. Ma, specialmente negli ultimi tempi, Napoli ha mostrato al mondo una faccia diversa. Quella pulita, moderna e vincente della sua squadra di calcio. Quando si parla di Napoli abbiamo – e io non mi astengo – il brutto vizio tutto italiano di generalizzare e guardare sempre al peggio. Il cambiamento è sempre e solo di facciata, i problemi non si risolvono mai, non funziona nulla. E così via. Continua a leggere

Blitz della GF: il clan Terracciano aveva messo le mani sulla Toscana

Duro colpo delle Fiamme gialle ai danni del clan camorristico Terracciano. Sono 44 le società, 31 gli immobili sparsi sul territorio nazionale, di cui 21 nella sola Toscana, 31 gli autoveicoli, un lussuoso yacht di 12 metri del valore di oltre 300.000 euro, una scuderia con ben 17 cavalli da corsa, 67 rapporti finanziari, 2 cassette di sicurezza: questi i beni faraonici sequestrati nel blitz operato alle prime ore della mattinata da 200 militari della Guardia di Finanza in 8 regioni (Toscana, Campania, Basilicata, Lazio, Sicilia, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Umbria), in esecuzione di una misura di prevenzione patrimoniale antimafia, emessa dal Tribunale di Prato, su richiesta del procuratore distrettuale antimafia di Firenze, Giuseppe Quattrocchi.

Continua a leggere

Interpol contro Anonymous, 25 in manette

Guerra ai pirati informatici: venticinque persone, sospettate di far parte del collettivo hacker di Anonymous, sono state arrestate in una maxi-operazione di polizia internazionale in Europa e America Latina. A riferirlo è la stessa Interpol. Dei venticinque hacker finiti in manette nel mese di febbraio, quattro sono stati arrestati  in Spagna, dieci in Argentina, sei in Cile e cinque in Colombia. Gli arrestati hanno tutti un’età compresa fra i 17 e i 40 anni. L’operazione, denominata “Unmask” dalle stesse forze di polizia, ha portato anche al sequestro di 250 computer e cellulari, nel corso di 40 perquisizioni in 15 città. Per quanto riguarda la pena, le accuse portano da un minimo di 541 giorni fino ad un massimo di cinque anni di reclusione. Continua a leggere

Costa Allegra trainata dai soccorsi. Torce e cibo via elicottero

L’incubo non è ancora finito. La crociera che doveva essere allegra di nome e di fatto risulta essere ancora un incubo non solo per Costa Crociere, ormai nella morsa del trend negativo, ma soprattutto per i passeggeri. E mentre sulla Concordia si sta terminando di rimuovere il carburante per scongiurare il disastro ecologico, arrivano i primi riconoscimenti agli eroi del primo naufragio Costa: il sindaco di Rimini, Andrea Gnassi, ha premiato lo studente riminese Omar Brolli distintosi nel naufragio della Concordia mettendo in salvo tre anziani oltre alla nonna disabile. Al diciannovenne di Misano Adriatico, il primo cittadino ha consegnato la riproduzione del suo segno zodiacale tratto dalla Cappella dei Pianeti del Tempio Malatestiano. Continua a leggere

No Tav, continua il blocco. Grave ma stabile Luca Abbà

 

Ancora proteste in Val di Susa. Questa notte tre auto, appartenenti ad alcuni manifestanti No Tav, sono state incendiate nei pressi del blocco autostradale di Chianocco. I vigili del fuoco non sono riusciti ancora a confermare la natura dolosa dell’incendio, che è partito da due auto (entrambe alimentate a gas) e si è poi propagato fino ad una terza vettura poco distante. Continua a leggere

Sorpresa per Romney: vince in Michigan e viene arrestata una cronista

Vittoria non scontata ieri per Mitt Romney alle primarie presidenziali americane in Arizona e Michigan. Se l’ex governatore del Massachusetts ha trionfato in Arizona, ottenendo tutti i 29 delegati che lo rappresenteranno nella convention di agosto a Tampa (dove si sceglierà il leader da opporre a Barack Obama), la battaglia per il Michigan se l’è giocata fino all’ultimo con l’ex senatore della Pennsylvania Rick Santorum. È stato, almeno per il ricco candidato mormone, un segnale preoccupante, perché il Michigan è la sua terra d’origine. Qui è cresciuto e qui suo padre è stato governatore, perciò il successo sembrava ampiamente scontato. Invece per quasi tutta la notte si è assistito a un serrato un testa a testa tra Romney e Santorum, cattolico, già vincitore in Minnesota, Missouri e Colorado. Continua a leggere

La nuova vita di Sara Tommasi: Vi parlo della mia discesa in politica

“Smutandata” davanti a Montecitorio: Sara Tommasi grida così all’intero mondo politico il suo disagio per un sistema che non condivide. Per «spezzare i tabù» e «fermare le banche», l’ex showgirl (oggi a detta sua «esperta di finanza» con tanto di laurea alla Bocconi e new entry “politica” della scuderia dell’onorevole Scilipoti) due giorni fa all’uscita del convegno “Le origini del signoraggio bancario” ha mostrato, di nuovo, le sue generosità, questa volta però davanti alla Camera. Continua a leggere

Vito Gamberale, Prima di liberalizzare vanno privatizzate alcune aziende

L’azione di un governo tecnico, l’importanza delle privatizzazioni di alcune imprese a partecipazione pubblica a fronte di possibili liberalizzazioni e un eventuale spazio per le politiche industriali nel nostro Paese. Sono questi alcuni degli argomenti affrontati da Vito Gamberale, amministratore delegato del Fondo Infrastrutture, nell’intervista rilasciata in esclusiva all’Avanti!online. Continua a leggere

Luca Barbareschi: Da parlamentare produco fiction per la Rai? Certo, mi è permesso dalla legge

La fiction di Rai1, Walter Chiari, fino all’ultima risata, campione d’incassi nella seconda e ultima serata con 6 milioni e mezzo di telespettatori, ha fatto parlare di se anche per le accese polemiche sollevate sulla produzione della fiction tv. Se per Aldo Grasso è «una rivisitazione superficiale e maldestra», per Luca Barbareschi, produttore della fiction è «un lavoro di qualità». La diatriba nasce proprio dal duplice ruolo ricoperto da Barbareschi, a capo della ‘Casanova Multimedia’ che produce per conto di Rai Fiction e al tempo stesso parlamentare in carica tra le fila del Gruppo misto. Conflitto di interessi? Lo abbiamo chiesto allo stesso Luca Barbareschi. Continua a leggere