lunedì, 11 dicembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Costa Allegra trainata dai soccorsi. Torce e cibo via elicottero
Pubblicato il 29-02-2012


L’incubo non è ancora finito. La crociera che doveva essere allegra di nome e di fatto risulta essere ancora un incubo non solo per Costa Crociere, ormai nella morsa del trend negativo, ma soprattutto per i passeggeri. E mentre sulla Concordia si sta terminando di rimuovere il carburante per scongiurare il disastro ecologico, arrivano i primi riconoscimenti agli eroi del primo naufragio Costa: il sindaco di Rimini, Andrea Gnassi, ha premiato lo studente riminese Omar Brolli distintosi nel naufragio della Concordia mettendo in salvo tre anziani oltre alla nonna disabile. Al diciannovenne di Misano Adriatico, il primo cittadino ha consegnato la riproduzione del suo segno zodiacale tratto dalla Cappella dei Pianeti del Tempio Malatestiano.

SENZA LUCE NE CIBO – Tornando all’Allegra, l’arrivo della imbarcazione a Mahè, nelle Seychelles, è previsto per le 9 di domani, le6 in Italia. L’ha reso noto Costa Crociere, precisando che sono già stati opzionati 600 posti aerei per i rientri e oltre 400 camere d’albergo per eventuali necessità di soggiorno. La nave sta per essere raggiunta da alcuni dei membri del ‘Care Team’, pronti a organizzare le singole esigenze di rimpatrio. La situazione a bordo è regolare: viene fornita acqua minerale per le necessità di igiene personale. La compagnia di navigazione, inoltre, ha sottolineato in una nota: «Per alleviare il disagio degli ospiti per le difficili condizioni a bordo – ha informato Costa Crociere – continui collegamenti via elicottero con la nave garantiranno il rifornimento di cibo, generi di conforto, torce elettriche».La Compagnia «si sta impegnando con tutte le Autorità preposte al coordinamento dell’emergenza, per garantire la miglior assistenza possibile a tutti gli ospiti, rendere il loro disagio il più breve possibile, e far raggiungere la loro prossima destinazione». «La Compagnia è sinceramente dispiaciuta per il disagio: la priorità assoluta è renderlo il più breve possibile».

NESSUN CONTATTO CON FAMILIARI – Il disagio continua. E se si considera che i passeggeri di Costa Allegra non sono ancora riusciti a telefonare a casa ai parenti, si può immaginare l’apprensione di queste ore. I coniugi Carlo e Maria Bottiroli di Alassio hanno reso noto che le figlie della coppia, Ebe e Paola Bottiroli, sono ancora in attesa di mettersi in contatto con i genitori. «Sappiamo che stanno bene, ma vorremmo saperlo anche direttamente da loro – ha detto Paola -. Nostra madre ha anche qualche problema di salute, siamo un po’ preoccupate». A bordo dell’Allegra c’è anche un passeggero della Valbormida, Riccardo Viola, 31 anni, di Cairo Montenotte, di professione videoperatore. Sta realizzando una serie di filmati commerciali da utilizzare da vari tour operator proprio per promuovere questo tipo di vacanze. Ma, come riferito dai familiari, anche lui non è ancora riuscito a telefonare.

VACANZA PREMIO? – «Attraverso la nostra agenzia di viaggi – ha detto il padre, Giuseppe Viola – Costa ci ha fatto sapere che Riccardo sta bene, così come tutti gli altri passeggeri. Certo che quando lo sentiremo di persona saremo sollevati». L’attesa è dunque tutta per il termine delle operazioni di traino, staremo a vedere. Certo è che concludere una crociera su un’imbarcazione rimorchiata dai soccorsi senza energia elettrica, riscaldamento, acqua e cibo (fatti poi arrivare via elicottero) non è la vacanza sognata dagli oltre seicento passeggeri a bordo. Un po’ come vincere un viaggio premio e poi leggere sul coupon “Riprova, sarai più fortunato”.

Diletta Liberati

 

 


Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento