mercoledì, 13 dicembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Costa Concordia, il Riesame: niente carcere per Schettino
Pubblicato il 07-02-2012


Niente carcere per il comandante Schettino. Il Tribunale del Riesame di Firenze ha confermato infatti la misura cautelare degli arresti domiciliari per il capitano Francesco Schettino, comandante della Costa Concordia. A darne notizia è Bruno Leporatti, legale del comandante della nave naufragata all’Isola del Giglio. Leporatti, si legge in una nota, «che ha immediatamente informato il comandante Schettino del provvedimento, pur riservandosi ogni più approfondita valutazione dopo la lettura della motivazione dell’ordinanza, esprime ancora una volta soddisfazione per l’autonomia e l’indipendenza della Magistratura giudicante, che respingendo le suggestioni mediatiche, ha inteso dare puntuale applicazione alle norme ed ai principi giuridici del nostro ordinamento in tema di libertà personale».

Il tribunale ha così respinto le richieste sia della procura che della difesa: i pm avevano chiesto la custodia cautelare in carcere mentre l’avvocato Bruno Leporatti aveva chiesto la revoca dei domiciliari decisi dal gip Valeria Montesarchio. Il Tribunale si è riservato il deposito della motivazione ‘nei termini di legge’. Adesso il prossimo appuntamento previsto nell’agenda del procedimento giudiziario aperto perla Concordiaè fissato per il prossimo 3 marzo a Grosseto: in quella data prenderà il via l’incidente probatorio deciso sulla scatola nera della nave.

di Redazione

 

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento