lunedì, 11 dicembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Donna in coma legata da quattro giorni. La direzione del Policlinico, assicurata alla barella per sicurezza
Pubblicato il 20-02-2012


“In riferimento alla notizia sulla paziente ‘in coma al pronto soccorso’ del Policlinico Umberto I di Roma, si specifica che si tratta di una donna seguita ambulatorialmente presso la Neurologia e che per un ulteriore decadimento delle sue condizioni è stata mandata al pronto soccorso, dove era in attesa di un posto letto”. E’ quanto scrive in una nota il Policlinico Umberto I, in riferimento all’allarme lanciato dai senatori Ignazio Marino del Pd e Domenico Gramazio del Pdl. I due senatori si erano recati questa mattina presso il pronto soccorso dell’Ospedale, e avevano riferito di aver trovato una donna in coma dopo un trauma cranico, legata alla barella con delle lenzuola e senza nutrizione da quattro giorni, in attesa di essere ricoverata “da un minuto all’altro”.

“La paziente, con un ematoma subdurale di 9 mm, che non è stato giudicato di competenza neurochirurgica – continua la nota – è sottoposta a terapia infusionale e per evitare azioni autolesive e pericolo di cadute è assicurata alle sbarre della barella. I familiari della paziente erano sin dall’inizio informati della grave situazione e del trattamento assistenziale a cui veniva sottoposta la paziente”.

“Il Direttore Generale – conclude la nota – preso atto della situazione e presente nella circostanza, ha disposto immediatamente di procedere con tutte le cure necessarie nel caso di specie. Si riserva, all’esito delle relazioni, ogni successivo provvedimento”.

 

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento