martedì, 12 dicembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

La lezioncina di Monti
Pubblicato il 02-02-2012


L’ Istat ha rilevato che ci sono quasi due milioni e mezzo di disoccupati e quattro milioni tra precari e cassintegrati. E la battuta di Monti sulla monotonia del posto fisso suona un po’ come una presa in giro. La lezioncina di un ipergarantito. In Italia c’è un esercito di giovani, perlopiù laureati, che vive senza diritti. Un quarto stato di ‘afoni’, invisibili, che in questi anni si sono sentiti chiamare ‘bamboccioni’ o sfigati, ma che non hanno ricevuto dai governi che si sono succeduti gli strumenti per essere artefici del loro futuro. Il lavoro non è una questione di abitudine, ma un diritto. Così come sono un diritto le tutele per chi il lavoro lo perde, perché la flessibilità non è tale senza ammortizzatori sociali: diventa precarietà. E la precarietà, un mix micidiale di diritti negati e di assenza di tutele, porta al macero le eccellenze ed il merito, affossando lo sviluppo del paese. Invece di far battute, il professor Monti obblighi intanto le banche a finanziare le imprese per creare occupazione, visto che hanno ricevuto dall’Europa oltre 130 miliardi di euro con interessi all’1%.

Riccardo Nencini

Riccardo Nencini

Segretario Psi - viceministro dei Trasporti

More Posts - Website

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi Spagna UE UIL Unione europea USA



Commenti all'articolo
  1. Ricardo …finalmente ! …aggiungerei che probabilmente quei soldi servono alle Banche per acquistare i BOT al 6% – 7% …e stiamo attenti ,l’art.18 è una questione politica deve essere lasciato e creare

  2. E’ Mario Monti che sta giorno dopo giorno diventando “MONOTONO”. Certe espressioni non sono da capo del Governo e dette in un momento così difficile per gli italiani e le italiane sono un vero boomerang per chi le dice. Pensi semmai a come mai nonostante le continue manovre economiche che hanno strozzato i cittadini l’Italia rischia di sprofondare ulteriormente nella melma. Provi lui a guadagnare uno stipendio di un operaio e per giunta precario, provi lui a far quadrare i bilanci di tante piccole e medie imprese che non sanno come fare per tirare avanti grazie al continuo aumento delle tasse che anche il suo Governo è riuscito abilmente ad introdurre.

  3. Monti, bene per lui, è l’appaltatore che deve demolire lo stato sociale della repubblica italiana anzichè di costuirlo. La banda bassotti, quale stazione appaltante, sghignazza e controlla chetutto sia a favore di potenti e ……….. –
    Questa è purtroppo la verità a cui stiamo assistendo. le riforme volute fortemente dai socialisti stanno andando a p……. questa è la verità. Purtroppo lo dstato non è sovrano ma appaltatore della banda bassotti per la gestione sconsiderata del potvere a favore di lobby e speculatori. Soltanto una forte rappresentanza Socialista e Antifascista può recuperare ai danni che la collettività ha subito in questo ultimo ventennio. Avanti! sempre.
    Svegliati Italia.

Lascia un commento