martedì, 12 dicembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

La neve fa scendere in metro anche la Ripa di Meana
Pubblicato il 03-02-2012


A Roma, con la nevicata di oggi, capita veramente di tutto. Mentre raffiche di vento spazzano via gli alberi dal Muro Torto paralizzando il traffico cittadino, i volti più insospettabili si aggirano guardinghi nel sistema dei trasporti pubblici. Un collaboratore dell’Avanti!, mentre aspettava la metro alla fermata di piazza di Spagna, si è così imbattuto all’improvviso nell’ultimo tra i vip che ti aspetteresti di trovare lì, Marina Ripa di Meana. Quasi sospettosa, l’autrice de “I miei primi 40anni” si lascia andare ad un paio di esternazioni: «Confesso che sono stata costretta dagli eventi: per i taxi c’era una fila lunghissima». È sempre una questione di punti di vista. L’opinionista, tornata alla ribalta un paio di anni fa per la sua presenza a sorpresa nel reality di Canale 5 La Fattoria, fa di tutto per mostrarsi a suo agio anche in ambienti diversi dal solito. E, al telefono, confida ad un amico: «Sai che è la prima volta che scendo in metropolitana? Mai presa in vita mia».

Ripeterà l’esperienza?  «Perché no? Non è male». Ma la divergenza d’opinione con gli altri passeggeri, che la metro probabilmente la prendono tutti i santi giorni, sembra inevitabile, e si fa avanti una signora che ha assistito alla scena, condendola con una sferzata più che eloquente: «Questa esperienza l’avrà sicuramente segnata per tutta la vita».

«La gente ha un’immagine di me tutta cappellini e vita mondana, ma io ho un amore per la vita semplice e le mie battaglie animaliste non le faccio per attirare la pubblicità su di me». Questo il biglietto da visita con il quale Marina Ripa di Meana, intervistata dal Corriere della Sera, si presentava al pubblico italiano (quei pochi che ancora non la conoscevano) alla vigilia del reality La Fattoria. Reality nel quale si distinse per un litigio, dal sapore squisitamente trash, con Fabrizio Corona, che si concluse con un malore di Marina, fortunatamente subito dimessa. All’epoca dichiarò di «aver bisogno di rinascere», e di aver scelto per questo di partecipare alla trasmissione. Oggi, vedendola in metro con il solito cappellino, forse di rinascita ancora non si può parlare ma, sicuramente complice anche la neve, che non si dica che non ce la stia mettendo tutta.

 

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi Spagna UE UIL Unione europea USA



Commenti all'articolo

Lascia un commento