lunedì, 18 giugno 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

L’Haute Couture di Valli: il ragazzo con la collana di perle
Pubblicato il 01-02-2012


E’ osannato dalle compratrici internazionali e dalle ragazze abituate a fare tendenza. E’ stimato in Francia tanto da conquistare il riconoscimento della Fédération Française de la Couture, roba riservata a chi mantiene standard elevatissimi di unicità e artigianalità. Giambattista Valli, stilista romano, parigino d’adozione, è entrato ufficialmente nel calendario dell’Haute Couture, dopo un lungo percorso iniziato con un fortunato apprendistato alla scuola di Roberto Capucci prima, di Emanuel Ungaro poi, passando per Fendi e Krizia. I suoi abiti, che esaltano la maestria delle sarte e delle ricamatrici, sono pezzi unici, interamente lavorati a mano con dettagli preziosi di pizzi, fiori, piume e paillettes. Valli è ossessionato dalla silhouette incisiva, androgina e sartoriale come lo era l’insuperabile maestro Yves Saint Laurent. Ora, propone quarantuno creazioni velate da un romanticismo sensuale: cappe e giacche-tailleur ingentilite da ghirlande ricamate con effetto porcellana di Bisquit, microabiti in seducente pizzo Chantilly plissé soleil, rigido coccodrillo che si trasforma in gonna e gilet-corsetto.

Il tutto è illuminato dai gioielli in metallo e argento creati da Luigi Scialanga.
Sono perle di un’alta moda capace di proiettarsi nel futuro. Perle di una giovane e gentile femminilità che pervadono le citazioni e le evoluzioni stilistiche di Giambattista Valli. Perle, appartenute a un marajà, che lo stilista indossa dal 1 novembre 2002, giorno in cui la consapevolezza di poter finalmente volare da solo ha preso il sopravvento.

Martina Alice de Carli

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Silvio Berlusconi siria UE UIL Unione europea USA



Commenti all'articolo

Lascia un commento