martedì, 12 dicembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

@nicoleminetti e le #madrelingue: ma quale errore, era un neologismo!
Pubblicato il 09-02-2012


Ieri c’era #copiaeincrozza, la querelle su Crozza e le battute che, dicono, sono state copiate da Twitter, anche se il comico afferma di non saper neanche usare il social network. Le accuse di plagio hanno purtroppo messo prematuramente da parte un altro grande momento offerto dal social network a 140 caratteri. Nicole Minetti, rispondendo a un follower che la incoraggiava per la sua scelta di aver abbandonato l’aula durante la commemorazione di Scalfaro, invece di scrivere “malelingue” ha scritto “madrelingue”.

LE PROVE IN RETE – Ne è seguito un fiume di prese in giro, dalle quali la consigliera regionale ha cercato di difendersi sostenendo che l’errore fosse stato generato dal correttore ortografico dell’iPhone. Il tweet è stato cancellato poco dopo, anche se numerosi screenshot ne dimostrano l’esistenza.

LA VERITÁ – Nicole, ma se avevi ragione tu, perché l’hai fatto? Noi l’abbiamo capito che quello non era un errore, né tuo né del tuo iPhone, ma il conio di un geniale neologismo: le madrelingue sono le persone madrelingua che non sanno scrivere. Era questo che volevi dire, vero? Sempre pronte a criticare, queste malelingue di twitter.

Maria Lo Bianco

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi Spagna UE UIL Unione europea USA



Commenti all'articolo

Lascia un commento