martedì, 12 dicembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Toscani: Sgarbi messo lì da Pino Giammarinaro, il Signore di Salemi
Pubblicato il 07-02-2012


«Mi sono dimesso da sindaco di Salemi. Grazie agli ispettori del ministero che hanno mostrato cose di cui non mi ero accorto». Lo dice il critico d’arte Vittorio Sgarbi, dopo la notizia della proposta di scioglimento del Comune per presunte infiltrazioni mafiose da parte degli ispettori del ministero dell’Interno. «Mi sentivo – aggiunge – in pericolo e me ne torno al Nord. Incontrerò il ministro Cancellieri alle 9 di mercoledì prossimo per riferire il mio compiacimento per questa scelta». Sulla faccenda abbiamo sentito Oliviero Toscani, ex assessore alla Creatività del comune siciliano, che come suo solito è stato diretto e graffiante nei suoi giudizi. Da ex assessore del chiacchierato comune di Salemi, Toscani svela in esclusiva all’Avanti! Online il dietro le quinte della
spinosa vicenda.

Sgarbi si dimette da sindaco di Salemi. Un commento.

Si è dimesso? Non lo sapevo. Era ora. Sgarbi tante parole tante idee, ma non è capace di fare niente. Per questo che me ne sono andato. Sgarbi è stato messo lì da Pino Gianmarinaro, il signore di Salemi.

Che intende per Signore di Salemi?

Signore, sa in Sicilia le cose funzionano così. Gianmarinaro ha chiamato Sgarbi per pararsi il c…o. Sono andato via anche per questo.

Lei considera dunque un fatto positivo queste dimissioni?

Assolutamente sì, avrebbe dovuto dimettersi già tre anni fa. Sgarbi chiacchiera e basta, ma poi non conclude nulla.

Perché è rimasto lì?

Perché aveva la scorta e tutti i privilegi del caso.

Diletta Liberati 

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi Spagna UE UIL Unione europea USA



Commenti all'articolo
  1. GUARDA CASO IL CHIACCHIERONE DEL SIGN. SGARBI, E’ COMMISSARIO STRAORDINARIO PER IL RESTAURO DELLA “VILLA ROMANA DEL CASALE” DI PIAZZA ARMERINA…
    SOLO E RIPETO SOLO PAROLE BUONI PROPOSITI E POI NIENTE DI TUTTO CIO’ CHE DICE E RIDICE….E’ BRAVO SOLO A SPUTTANARE GLI ALTRI, CMQ IL SIGN. SGARBI NON HA FATTO GLI INTERESSI DELLA VILLA ROMANA DEL CASALE,PAGATO PROFUMATAMENTE,ECCO COS’È IN REALTÀ , SOLO CHIACCHIERE BEN DETTE,HA PRESO SOLO PER I FONDELLI UN PO DI PERSONE CHE LO HANNO MANDATO IN QUEL PAESE.

Lascia un commento