venerdì, 14 dicembre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Disney, è morto il papà di Supercalifragilistichespiralidoso
Pubblicato il 06-03-2012


Chi non ha mai cantato “Supercalifragilistichespiralidoso”, provando mille volte a non ingarbugliarsi la lingua durante i passaggi più veloci? Chi non ha mai invidiato Julie Andrews, bellissima anche con il viso sporco di fuliggine, quando, sui tetti di Londra, cantava e ballava sulle note della famosissima “Cam Caminì Spazzacamin”? Non molti sapranno che questi due successi, che fecero la fortuna della colonna sonora del film d’animazione Disney, “Mary Poppins”, li dobbiamo al genio creativo dei compositori statunitensi Robert e Richard Sherman, i fratelli autori delle colonne sonore di una cinquantina di film per famiglie. La scorsa notte Robert, di tre anni più grande del fratello Richard, è scomparso all’età di 86 anni. Lo ha riferito la sua agente, Stella Richards, spiegando che Sherman è deceduto in pace a Londra. Il figlio di Robert, Jeffrey, ha scritto su Facebook che il padre «voleva portare felicità al mondo e, senza dubbio, ce l’ha fatta».

UNA VITA ALLA DISNEY – Robert e Richard Sherman avevano cominciato a scrivere musica negli anni ’50, dopo la partecipazione agli ultimi anni della Seconda guerra mondiale. Nel 1958 una loro canzone, “Tall Paul”, aveva attirato l’attenzione della Disney che li aveva assunti per comporre le colonne sonore dei suoi nuovi film. I due scrissero “It’s a small world after all” per un’attrazione dei parchi tematici Disney, che prese il nome dal brano, e iniziò così la loro carriera legata alle musiche di moltissimi lungometraggi per bambini e non solo. I due fratelli collaborarono con la Disney fino alla morte del fondatore, avvenuta nel 1966, ma continuarono a lavorare per colonne sonore, film televisivi e musical vari, fino a quando, nel 2000, ripresero a collaborare con la Disney per la composizione delle canzoni del film “Tigger Movie”.

OSCAR E GRAMMY – Con “Mary Poppins” i fratelli Sherman vinsero l’Oscar per la miglior canzone e per la miglior colonna sonora nel 1965. In una carriera in cui hanno collezionato due Grammy Award e 23 dischi d’oro, i fratelli Sherman ottennero anche nomination all’Oscar per “Citty Citty Bang Bang” del 1969, “Pomi d’ottone e manici di scopa” del 1972, “Tom Sawyer” del 1974 e “La scarpetta rosa” del 1978. Tra i loro maggiori successi ci sono anche “La spada nella roccia” (1963), “Fbi operazione gatto” (1966), “Il libro della giungla” (1967), nonché un brano di rock’n’roll, “You’re Sixteen”, inciso anche da Ringo Starr.

Martina Perrone

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Sergio Mattarella Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento