mercoledì, 23 maggio 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Giuliacci, torna il freddo sul centro nord
Pubblicato il 06-03-2012


 

Torna il freddo. Le temperature primaverili, che ci stavano portando verso il cambio di stagione sono da archiviare. Si sta concludendo, infatti, la parentesi gradevole che ha fatto godere all’Italia, nell’ultima settimana, giornate di caldo fuori stagione: il maltempo ha già raggiunto le regioni settentrionali, dove? Nelle prossime ore «Sta arrivando una perturbazione dal nord Europa, che porterà aria fredda verso le regioni tirreniche» A parlare è Mario Giuliacci, il noto colonnello trasferitosi sul web con il sito meteogiuliacci.it. «Il nucleo di aria fredda – continua il colonnello – si sposterà sulla Val Padana, in particolare saranno interessati Piemonte ed Emilia con episodi di neve su basso Piemonte. Nella seconda parte della notte, il freddo si sposterà verso l’Emilia fino a quote basse, sui rilievi emiliani, freddo previsto a Piacenza e Parma. Queste correnti fredde porteranno nevicate su tutto arco alpino fino a fondovalle, possibili rovesci nevosi a Sondrio, Aosta Bolzano». In questa prima fase il freddo sarà moderato al Nord e nelle regioni adriatiche per l’incessante arrivo di venti freddi dai Balcani, risucchiati dai vortici di bassa pressione generati sul Tirreno dalle due perturbazioni.

TORNA IL FREDDO – La situazione non tende a migliorare, e per gli amanti della primavera brutte notizie: bisognerà mettere da parte t-shirt e vestitini perché da domani «è previsto freddo su tutta Italia – continua il colonnello – con temperature che non andranno mai sotto lo zero, ma che favoriranno un clima frizzantino, le cui temperature si aggireranno attorno ai 10°C». Il freddo inoltre si sposterà verso le Marche con lievi miglioramenti su Piemonte e Liguria. Presenza di nevicate sul cuneese e l’alessandrino, nel resto d’Italia dominano le piogge accompagnate da temperature gradevoli nel basso adriatico».

BELLO NEL WEEK END – Per giovedì previsti peggioramenti al di sopra dei 600 metri, ma nel week end torna il bel tempo con «brevi rovesci nelle regioni meridionali e nel medio adriatico. L’aria fresca ci accompagnerà per almeno una decina di giorni». Inoltre, per il periodo che va da domenica a giovedì 14 marzo le previsioni tendono molto lentamente al bello: i venti occidentali atlantici sembrano abbandonarela Penisola, sostituiti da venti orientali più secchi ma più freddi in arrivo dall’Est europeo. Bel tempo su regioni di Nordovest e tirreniche. Rovesci sparsi, per lo più al pomeriggio, sulle zone interne delle regioni del medio-basso Adriatico, Lucania, Calabria e Isole. Freddo sulle regioni adriatiche; temperature gradevoli sulle regioni tirreniche e di Nordovest. Sicuramente la situazione non si prospetta tragica come quella che ha visto mezza penisola bloccata appena venti giorni fa, ma la primavera sembra proprio farsi desiderare e chissà per quanto continuerà a ‘fare la preziosa’.

Diletta Liberati

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Silvio Berlusconi siria UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento