giovedì, 18 ottobre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Il Concertone del Primo Maggio tra rock e video d’autore
Pubblicato il 23-03-2012


Primo Maggio, festa dei lavoratori. La festa, o meglio la ricorrenza è indelebilmente legata al Concertone in Piazza San Giovanni a Roma. Quest’anno il tema scelto da Cgil, Cisl e Uil sarà «La musica del desiderio – la speranza, la passione il futuro». La kermesse musicale, hanno annunciato gli organizzatori, sarà nutrita di 12 brani che hanno fatto la storia della musica rock, tra le quali spiccano Shine on you crazy diamond dei Pink Floyd, Kashmir dei Led Zeppelin, e poi pezzi dei Radiohead, Rolling Stones, Beatles, Who, Elvis Presley. Le dodici pietre miliari del rock saranno interpretate da una ‘resident band’ e dall’orchestra Roma Sinfonietta.

12 PILASTRI DEL ROCK REINTERPRETATI – Per quanto riguarda invece l’interpretazione canora, questa sarà affidata a un cast di artisti italiani che però «sarà annunciato dopo Pasqua», a detta di Marco Godano, organizzatore storico dell’evento. A dirigere il tutto sarà Mauro Pagani, reduce dal festival di Sanremo come arrangiatore e direttore d’orchestra del fortunato pezzo di Arisa, che per l’occasione assumerà il triplice ruolo di arrangiatore, musicista e direttore d’orchestra. «Vorremmo che oggi i giovani si facciano un’idea di cosa è stato per decenni il rapporto con la musica che non era consumo, ma vero bisogno. In fondo la musica rock è anche classica». Lavoro duro dunque per Pagani e una «grande sfida, dovrò scrivere un sacco di musica, il che mi spaventa e mi elettrizza. Il concerto del Primo maggio è una cosa unica, non solo perché è la manifestazione musicale più grande d’Europa, ma è anche l’unica non organizzata a scopo di lucro».

VIDEO D’AUTORE FARANNO DA SFONDO ALLA MUSICA – E sull’eventualità di portare sul palco anche Arisa risponde: «La stimo molto, è molto brava e in realtà ci ho pensato a invitarla, ma non l’ho proposta perché detesto chi arriva in un posto e porta con sé tutti i suoi. E poi vorrei essere sicuro che ci sia un pezzo adatto a lei. Non sappiamo neanche se è libera il primo maggio». E l’offerta concertistica non è finita qui: l’esecuzione dei brani, sarà arricchita dalla proiezione di video prodotti da dodici film maker, che tradurranno in immagini le suggestioni dei brani. Tra i primi registi che hanno aderito al progetto figura Stefano Sollima, autore della fortunata serie tv ‘Romanzo criminale’ e ora al cinema con ‘Acab’. Insomma le previsioni fanno presagire un Concertone di qualità per un Primo Maggio di tutti i lavoratori.

Emanuele Ciogli


Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Sergio Mattarella Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento