domenica, 20 maggio 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

In Messico la terra trema, il sisma ha causato 11 feriti e 1600 case crollate
Pubblicato il 21-03-2012


Almeno 11 persone sono rimaste ferite nel violento terremoto di magnitudo 7.4 che ha colpito questa notte il Messico. Lo riferisce il ministro dell’Interno messicano Alejandro Poire, secondo cui sono 1.600 le case crollate a Igualapa, nello Stato di Guerrero dove e’ stato rilevato l’epicentro e più precisamente 25 km a est della città di Ometepec, a una profondità di18 km. Il sisma si è esteso lungo un’area che va dalla capitale Città del Messico ad Acapulco, città costiera più a sud. Già definito il più potente terremoto che abbia scosso quella zona dal 1985, quando si registrò una scossa di magnitudo 8,1.

TERRORE NELLE STRADE – «Non sono stati registrati danni significativi», ha scritto sul suo account Twitter, poco dopo le scosse, il presidente messicano Felipe Calderon. Nella capitale, dove ci sarebbe un ferito non grave, sono saltate le comunicazioni di telefonia cellulare. Centinaia di migliaia di persone sono scappate terrorizzate fuori dagli uffici, i bambini delle scuole sono stati evacuati. Un ponte per pedoni sarebbe crollato e avrebbe travolto un minibus, ma per il momento non ci sono notizie di morti. Sempre su Twitter il sindaco Marcelo Ebrard ha rassicurato sulla buona tenuta della rete idrica e dei servizi strategici nella metropoli. Nello Stato di Guerrero, dove si trova Acapulco, nota località turistica, circa 800 case sono rimaste danneggiate e 60 sono crollate. Via Twitter il governatore dello Stato, Gabino Cue, ha aggiunto che il sisma ha causato danni in edifici scolastici e danneggiato alcuni tetti. La protezione civile ha fatto sapere che qualche “problema” potrebbe essersi verificato tra lo Stato di Guerrero e Oaxaca. «Stiamo controllando», ha detto un portavoce.

SALVA LA FIGLIA DI OBAMA – Salva anche Malia Obama, la figlia tredicenne del presidente degli Stati Uniti, che era in vacanza con la scuola a Oaxaca, nel sudovest del Messico. La Casa Bianca ha riferito che sta bene e non è mai stata in pericolo.

PERCHE’ SI SONO SALVATE TANTE VITE – Secondo gli esperti una delle ragioni per cui il sisma non ha travolto vite umane è l’assenza di edifici alti in quei territori rurali e montuosi. Un altro fattore è la familiarità con questo tipo di eventi: si sono registrati ben 15 terremoti di magnitudo 7 o anche più forti dal1973 a oggi entro 500 km dall’epicentro di quest’ultimo sisma. Ogni volta i palazzi più deboli sono crollati, mentre sono rimasti in piedi quelli più resistenti.

Luciana Maci

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Silvio Berlusconi siria UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento