venerdì, 19 ottobre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

L’anno che verrà? Se non finisce il mondo, forse tornerà la politica
Pubblicato il 03-03-2012


La morte di Lucio Dalla rituona in ogni dove. Anch’io contagiata dalla nostalgia che inevitabilmente sorge dopo la morte di qualcuno che ti ha accompagnato, con le sue note, in tanti momenti della vita, ho riascoltato qualche suo successo. Su youtube, quando digiti il suo nome, ti appare anche “L’anno che verrà” e mentre canticchiavo le parole ho pensato a come traslocarle nel nostro contemporaeo, bello e drammaticamente incasinato Paese. “Ma la televisione ha detto che il nuovo anno porterà una trasformazione e tutti quanti stiamo già aspettando…”.
Siamo ancora a marzo, ma se penso a cosa ci dovrebbe portare il 2013 mi prospetto già in campagna elettorale per le politiche. Sarà una di quelle campagne elettorali davvero difficili, dove parlare con la gente motivatamente incazzata, richiederà l’enorme sforzo di ricordare e ricordarci che senza politica non ci può essere vera democrazia, che senza tutela dell’interesse generale sarà tutto in mano a piccoli gruppi di interessi particolari. Certo che anche la politica e i suoi attori dovranno dimostrare di saper lavorare verso questa direzione, di volersi adeguare ad un’Italia nuova, diversa, alla quale non si può e non si deve più parlare con termini e tempi non sufficientemente adeguati, come invece è stato fatto fino ad ora.
Sarà una sfida per ogni forza politica, indipendentemente dallo schieramento, che è assolutamente necessario superare perchè l’alternativa unica possibile per non perire, come avrebbe detto il grande Pietro Nenni, è quella di rinnovarsi. Caro Lucio, questo è il pensiero che mi è balenato in mente ascoltandoti stasera. Il pensiero di un’Italia orfana di un grande artista e della speranza verso quell’anno futuro. Una consolazione: se il 22 dicembre esisteremo ancora, in barba a tutti i maya e se i partiti acceteranno di combattere questa sfida, forse l’anno che verrà riporterà la politica vera al governo dell’Italia.

Claudia Bastianelli

Segr. nazionale Fgs - Bastian Contrario

More Posts

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Sergio Mattarella Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento