domenica, 20 maggio 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

On the road, arriva al cinema il film nichilista della beat generation
Pubblicato il 12-03-2012


Il best seller di Jack Kerouac ‘On the road – Sulla Strada’ diventa film. La pellicola, il cui libro da cui è tratta ispira la generazione post bellica e tra le righe (ma non troppo) denuncia il fallimento del sogno americano, sarà diretta da Walter Salles, che da cinque anni era impegnato nell’impresa, e avrà la produzione esecutiva di Francis Ford Coppola disegna. L’opera, che ha ispirato la beat generation, diventa dunque pellicola con una storia a tratti semplice: dopo la morte del padre, Sal Paradise aspirante scrittore di New York, incontra Dean Moriarty (Garrett Hedlund, nella realtà Neal Cassady), un selvaggio e carismatico ex detenuto. LA TRAMA- due legano immediatamente e decidono di mettersi sulla strada. L’adattamento cinematografico ha chiamato a raccolta un cast di grandi artisti: Kristen Stewart (reduce dalla saga di Twilight), Sam Riley, Garrett Hedlund, Amy Adams, Kirsten Dunst, Alice Braga, Elizabeth Moss, Viggo Mortensen, Steve Buscemi e Terrence Howard. On The Road debutterà a fine maggio in Francia, durante il Festival di Cannes, e sarà in Italia il 7 settembre 2012.

LA CITAZIONE- «A quel tempo danzavano per le strade come pazzi e io li seguivo a fatica come ho fatto tutta la vita con le persone che mi interessano, perché le uniche persone che esistono per me sono i pazzi, i pazzi di voglia di vivere, di parole, di salvezza, i pazzi del tutto e subito, quelli che non sbadigliano mai e non dicono mai banalità ma bruciano, bruciano, bruciano come favolosi fuochi d’artificio gialli che esplodono simili a ragni sopra le stelle e nel mezzo si vede scoppiare la luce azzurra e tutti fanno “Oooooh!”». Questa una delle celeberrime citazioni tratte del libro e sicuramente la sintesi più convincente della trama dell’opera di Keruac.

NICHILISMO- Il capolavoro, scritto in tre settimane su una telescrivente, è un universo itinerante svincolato da qualsivoglia regola, dove la regola diventa la trasgressione della regola. A giudicare dal trailer sicuramente un film che fa riflettere, che nasce da un’opera su una generazione che inseguendo un sogno, quello americano, si è ritrovata in pieno nichilismo a colmare un vuoto di cui il viaggio viene a essere l’esorcismo, rito che si compie attraverso una trasgressione sfrenata mai sazia. Un viaggio che anche lo spettatore più esigente sicuramente apprezzerà.

Diletta Liberati

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Silvio Berlusconi siria UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento