sabato, 15 dicembre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Se Lady Gaga è in cerca di forza le donne comuni di autostima. Ma in fondo hanno gli stessi desideri
Pubblicato il 08-03-2012


Quello che le donne non dicono o quello che le donne non vorrebbero che si dicesse. Nel giorno della festa della donna, tra chi lo considera una ricorrenza sessista, a sottolineare le differenze di genere con annessa critica al business della mimosa e chi invece la vede come un’occasione per affermare i diritti negati, rispunta una star icona dell’androgino: Lady Gaga. Questa volta torna a far parlare di sé, non per l’abbigliamento preso in prestito da Gino il macellaio, né per gli eccessi di cui è portatrice sana: la controversa star è balzata all’onore delle cronache mondane per fattori mediatici di ben diversa natura e statura. La pop star degli eccessi –come si conviene al personaggio  cucitole addosso –  sarebbe letteralmente furiosa di fronte all’idea di un film biografico per la tv.

GAGA RIVENDICA IMMAGINE FORTE – Il magazine statunitense “Life & Stile”, infatti, afferma che la cantante si vergognerebbe tremendamente di vedere proiettata la storia della propria vita su un maxi-schermo nella pellicola di produzione hollywoodiana “Fame Monster: The Lady Gaga Story”. E perché mai tale iraconda reazione? Secondo una fonte del sito di gossip, la star non vuole che si continui a lavorare sul film perché la ritrae come una persona insicura e bisognosa. Lei vuole essere vista come forte e potente. Potenza del denaro, i diritti del film, che dovrebbe essere scritto da Norman Snider, erano stati inizialmente ottenuti dal network statunitense “Lifetime”, ora pare che siano stati offerti ad altri.

QUELLO CHE VOGLIONO LE DONNE – Mentre Lady Gaga continua ad abbarbicarsi per la mancata esternazione della propria onnipotenza, esce la top five dei reali bisogni della donna comune, che lungi dal delirio eclettico della star che fa il verso a Madonna (o almeno ci prova), ci viene descritta una donna bisognosa di altro: sesso, corpo perfetto, lavoro, famiglia e gioielli. A conti fatti e messo da parte il desiderio di avere una famiglia, Lady Gaga non sembra essere poi così distante dalle donne comuni. I desideri massimi del gentil sesso, i loro vezzi e le loro aspettative sono le stesse alle quali anela la nota cantante. Nel loro intimo e dismessa la casacca della pop star o della manager rampante sotto sotto c’è la stessa donna.E allora sesso, corpo perfetto, lavoro, famiglia e gioielli sia. Sarebbe questa difatti la classifica dei desideri irrinunciabili per il gentil sesso, secondo un sondaggio condotto dall’associazione ‘Donne e qualità della vita’ su un campione femminile italiano di 250 intervistati di età compresa tra i 18 e 55 anni. I risultati, presentati in occasione dell’8 marzo per capire come sono cambiati nel tempo i gusti e lo stile di vita dell’altra metà del cielo nel belpaese, tenta di rispondere all’interrogativo di Mel Gibson in ‘What women want?’: lo studio rivela che 4 donne su 10 non rinuncerebbero a fare sesso, poco importa se sotto le lenzuola o su una bellissima spiaggia ai tropici.

SESSO, CORPO PERFETTO, LAVORO, FAMIGLIE E GIOIELLI – Tra libertà più o meno negate, il ruolo della donna ha subito notevoli cambiamenti nel tempo, ma il desiderio di piacere rimane immutato: pancia piatta, seno prosperoso, lato B perfetto e un sinuoso naso alla francese sembrano essere fondamentali per il gentil sesso. Al secondo posto della ricerca, infatti, troviamo tra i desideri delle donne italiane la ricerca del corpo perfetto (21%). Sul gradino più basso del podio troviamo il 17% del campione che, preoccupato dell’attuale crisi economica, ritiene fondamentale avere un posto di lavoro, non sembrerebbe interessare più di tanto il salario e la mansione da svolgere. Tra i cinque desideri delle donne non poteva mancare la famiglia: il 14% delle intervistate italiane sogna una vita di coppia felice, meglio se con figli. Insomma il classico ‘due cuori e una capanna’ sembra essere ben lontano dal tramontare. I gioielli restano un desiderio irrinunciabile per le ladies over 40, è quanto dichiarato dal 7% del campione, che trova negli oggetti preziosi una particolare arma di seduzione. Del resto i gioielli rappresentano da sempre il migliore amico della donna, come cantava Marylin Monroe, “Diamonds are a girls’ best friends”. «La società nel tempo ha subito profondi cambiamenti e la donna da sempre ricopre un ruolo fondamentale. Se pur impegnate nel lavoro alla ricerca della realizzazione professionale e al mantenimento della famiglia- dichiara il professor Alberto Capone, specialista in chirurgia plastica e primario di chirurgia plastica presso l’azienda ospedaliera universitaria di Salerno – le donne non rinunciano al sentirsi belle e desiderate. Sono sempre più numerose le signore e signorine che si rivolgono al chirurgo estetico per migliorare il proprio aspetto fisico. Spesso con questi interventi- conclude – l’autostima del paziente aumenta ottenendo benefici sia a livello psicologico sia in campo professionale». Tra deliri estremi e desideri comuni, la vanità femminile non cambia, ed è bene che sia così.

Diletta Liberati

 

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Sergio Mattarella Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento