mercoledì, 22 agosto 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Alfano (Pdl), con Berlusconi cambieremo la politica italiana
Pubblicato il 21-04-2012


«Subito dopo il ballottaggio delle amministrative io e Berlusconi annunceremo la più grossa novità della politica italiana». Ad affermarlo è 02il segretario del Pdl Angelino Alfano che, dopo il polverone sollevato in mattinata dal leader Udc Pierferdinando Casini, si lascia poi andare: «Se il destino dei moderati in Italia dovesse dipendere dalla riunione nella stanza del presidente della Camera tra Fini, Casini e Rutelli non credo sarebbe un grande destino. Quella stanza – ironizza Alfano – non profuma di aria fresca, sa di naftalina da lontano un miglio». La nuova proposta di Alfano, orchestrata dietro le quinte dall’ex premier, sarà «accompagnata dalla più innovativa campagna elettorale che la politica italiana abbia avuto dalla discesa in campo di Berlusconi del 1994», afferma lo stesso Alfano. Insomma, Pisanu o meno, una proposta per andare oltre il Pdl sembra già essere in cantiere e il silenzio di Berlusconi in merito non fa altro che confermare i sospetti di molti.

GERMANA (PDL), FLI STA SBAGLIANDO IL TRENO – «Granata farebbe bene a guardare in casa propria, pare che il suo partito sia salito sul treno sbagliato, visto lo scarso entusiasmo per il progetto di Casini». A dichiararlo è il deputato Pdl Nino Germana, che aggiunge: «Berlusconi ha contribuito a creare il centrodestra e Alfano è su un treno in corsa che procede spedito verso la “grande novita” da lui annunciata oggi».

BERLUSCONI GENERATION – «Tutti coloro che danno per spacciata l’esperienza berlusconiana, dalle sole dichiarazioni odierne del segretario politico del Pdl Angelino Alfano saranno rimasti traumatizzati, ben conoscendo le capacità rigenerative alle quali Berlusconi ha abituato l’Italia e gli italiani». Lo ha dichiarato la deputata Michaela Biancofiore in seguito all’annuncio odierno di Alfano. «Le parole di Angelino Alfano – aggiunge Biancofiore – per noi, per tutta la Berlusconi Generation, sono un balsamo per il cuore che attendevamo e sollecitavamo da tempo».

Emanuele Ciogli

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento