lunedì, 18 dicembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Al Maxxi di Roma prende il via la Tribù dei lettori, festival della letteratura per ragazzi
Pubblicato il 28-05-2012


I giovani lettori italiani sono tanti: sono una vera e propria tribù! Che dal 21 al 29 maggio, con libri e racconti al loro seguito, si sposta in giro per la Capitale sull’Autobus di Rosa, la novità dell’edizione di quest’anno, un vero e proprio bus pieno di storie che farà il giro della città. Ma La Tribù dei lettori, una vera e propria festa della letteratura “da ragazzi”, quest’anno si sposta al Maxxi, dal 28 maggio fino al 2 giugno per la sua terza e divertentissima edizione. Le festa della lettura sarà aperta a tutti tra editori, genitori, nonni ma soprattutto bambini e ragazzi, tra fantastiche storie e sorprese non solo da leggere ma anche ‘da guardare’ delle quali i giovani lettori saranno protagonisti.

 

UN FILM APRIRA’ L’INIZIATIVA – L’iniziativa si aprirà il 28 maggio con la proiezione del film Lorax. Il guardiano della foresta tratto dal libro del Dr. Seuss, scrittore e fumettista statunitense, celebre soprattutto per aver creato il Grinch, il mostro verde che in tutti modi cerca di far sparire il Natale. Lo spettacolo è ospitato dal cinema Embassy grazie alla collaborazione de Il Gioco del Lotto e di Universal ma, a questo primo appuntamento con il grande schermo, ne seguirà un altro: il secondo film che farà distogliere lo sguardo dei bambini dai libri per portarlo alle immagini cinematografiche sarà la storia Il paese delle creature selvagge che ricorda uno degli autori più amati della letteratura per ragazzi: Maurice Sendak. Il film, uscito nel 2009, racconta la storia di Max, ragazzino dall’immaginazione particolarmente vivace, che una sera si perde per i boschi e, arrivato nei pressi di un lago, sale su una barchetta fino a raggiungere un’isola popolata da creature grandi e bizzarre. Max verrà addirittura investito del titolo di re. Per chi si fosse perso il film, grandi e piccini, stavolta non potrà mancare all’appuntamento.

LETTURA: INVESTIRE SUI RAGAZZI – Ma il Festival della letteratura per ragazzi, La Tribù dei lettori, non rappresenta solo un momento in cui giovani e giovanissimi potranno avvicinarsi ai libri e alle loro storie, ma è anche una importante occasione per imparare a riempire il proprio tempo libero e, come ha detto il presidente della Provincia di Roma Nicola Zingaretti «per togliere i bambini dall’ozio e stimolarli ad essere critici, a capire quello che accade loro intorno». L’iniziativa è un vero e proprio investimento rivolto ai ragazzi che, anche grazie alla Tribù dei lettori, apprenderanno l’importanza di leggere e informarsi, necessaria per crescere nella consapevolezza di essere lettori e cittadini. Continua Zingaretti: «In un momento di grande crisi economica bisogna investire sui giovani».

INCONTRI CON SCRITTORI ED ILLUSTRATORI – Una delle iniziative organizzate dalla Tribù dei lettori di quest’anno, è il “Libro gioco”, una serie di incontri e di laboratori finalizzati a stimolare la creatività e la scrittura tra i bambini. «La Tribù dei lettori è una festa. La lettura è un grande divertimento e l’editoria per ragazzi è una forma d’arte», ha detto l’assessore provinciale alle politiche culturali, Cecilia D’Elia. E tra i vari incontri in programma ci saranno gli appuntamenti da non perdere con scrittori, illustratori e grafici quali Luisa Mattia, una delle autrici della Melevisione, Nadia Terranova e Mauro Bellei, due scrittori di storie per ragazzi, e Vittoria Facchini, una delle più apprezzate illustratrici del momento. Quest’anno La tribù dei lettori festeggia anche i 20 anni di una delle collane di letteratura infantile che hanno tenuto compagnia a tantissimi bambini italiani: Il battello a vapore che, nel giorno del proprio compleanno, racconterà la sua vicenda editoriale attraverso le storie dei tanti scrittori che hanno contribuito al suo successo. Insomma, grandi e piccini non si scordino della Tribù dei lettori e piuttosto ne prendano parte cogliendo al volo i suoi momenti più entusiasmanti, dalle avventure dei personaggi dei film alle fiabe più adatte per la buona notte: i grandi tornano bambini e i bambini iniziano a diventare grandi con la lettura. Insomma i libri aiutano a crescre, meglio se insieme.

 

 

 

Angela Merkel Angelino Alfano bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento