martedì, 26 settembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Costruire grattacieli in legno, la nuova sfida degli eco-architetti
Pubblicato il 26-05-2012


Sarà per il cognome che porta, ma l’architetto Michael Green è riuscito a realizzare un bell’esempio di grattacielo eco sostenibile: trenta piani interamente in legno nel centro di Vancouver. Niente più acciaio né cemento, ma legno in tutte le salse per una struttura sostenibile: legno di filamento laminato e cross-legno lamellare, formati da una serie di strati compattati tra loro grazie ad un intreccio ad angolo retto.

GRATTACIELI IN LEGNO NON SOLO A VANCOUVER- E mentre ammira il grattacielo di Vancouver, il team di architetti ha già in progetto di aprire cantieri guidati dalla logica “green” anche in Norvegia e Austria. Si tratterebbe di grattacieli rispettivamente di 17 e 20 piani. Nel mondo gli esempi di costruzioni sostenibili sono tanti: a Londra nel trendy quartiere dell’East End, lo scorso anno è stato edificato il Murray Grove  Stadthaus, una struttura di nove piani costruita interamente in legno, scale e vano ascensore inclusi. Il progetto dell’architetto Waugh Thistleton si è basato su una struttura pensata come una rete costituita da muri, tutti portanti. L’uso del legno strutturale ha inoltre permesso di eliminare il 50% dei muri strutturali che sarebbero stati necessari con l’uso di materiali tradizionali. Realizzato in soli sei mesi, il grattacielo è costato cifre esorbitanti. Tra i pro, quello delle grandi quantità di anidride carbonica che il legno riesce ad assorbire dall’inquinata aria di Londra; tra i contro, i trattamenti chimici che i pannelli di legno hanno subìto.

SOSTITUIRE IL LEGNO AL CEMENTO- Le massicce quantità di materiale necessarie alla costruzione di questi colossi dell’urbanistica allarma. Bisogna sottolineare però che tutto il materiale proviene da foreste gestite nel pieno rispetto ambientale, attraverso un processo di disboscamento che segue le regole dell’eco sostenibilità. Il cemento è ancora il re dei materiali, con tutte le conseguenze distruttrici del concetto di green economy che ne conseguono: ogni dieci chili questo materiale produce infatti da sei a nove chili di anidride carbonica.

I VANTAGGI DI UN MATERIALE ECOCOMPATIBILE– Rinnovabile, durevole ed esteticamente valido, il legno cerca di affermarsi come uno dei materiali di punta dell’architettura contemporanea, oggi più che mai alla ricerca di tecnologie e strutture che siano compatibili con l’ambiente. Entrato in Italia soltanto nel 2008 tra i materiali approvati dalle Norme Tecniche per le Costruzioni, il legno ha tutte le caratteristiche per affermarsi come materiale del futuro. Con una riciclabilità del cento per cento, una bassa dispersione termica, un’alta antisismicità e la particolarità di essere ignifugo, il materiale sostenibile è al centro del progetto dell’architetto Fabrizio Rossi Prodi che prevede la costruzione a Milano del quartiere residenziale più sostenibile d’Europa. Il cantiere di Via Cenni prevede la costruzione di quattro edifici costruiti interamente in legno. Nove piani, 124 alloggi e pannelli fotovoltaici integrati, saranno queste le caratteristiche del quartiere ecosostenibile.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Spagna UE UIL Unione europea USA



Commenti all'articolo

Lascia un commento