venerdì, 24 novembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Dalle urne un vento di cambiamento
Pubblicato il 22-05-2012


Ai ballottaggi il centrosinistra vince quasi ovunque, gli elettori hanno premiato il buonsenso e i programmi incentrati sull’equità. I risultati delle amministrative hanno portato un vento di cambiamento, grazie anche al Psi che ha sostenuto con proprie liste i candidati di centrosinistra. Le urne hanno indicato due strade: profondo rinnovamento dei partiti e della politica e maggiore giustizia distributiva e capacità di trovare risorse. A Cassano allo Ionio e a Ceccano hanno vinto sindaci del Psi che si aggiungono agli eletti del primo turno.

A  Lucca il centrosinistra registra una doppia vittoria: l’affermazione di Tambellini e della coalizione riformista ha il merito di interrompere il lungo regno dei governi ‘bianchi’ nella città toscana. È tempo che si metta mano ad una casa italiana dei riformisti e dei democratici. Serve una Epinay italiana dove seggano i sindaci neoeletti, i partiti che si riconoscono nella cultura del socialismo liberale europeo, e soprattutto vi trovi diritto di cittadinanza un patto con i cittadini sottoscritto per amore dell’Italia. È questa la proposta che porterò al vertice dei socialisti europei domani a Bruxelles.

Riccardo Nencini

Riccardo Nencini

Segretario Psi - viceministro dei Trasporti

More Posts - Website

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi Spagna UE UIL Unione europea USA



Commenti all'articolo
  1. E’ la strada giusta quella indicata da Riccardo. Per l’ennesima volta bisogna ripetere che è arrivato il momento di dare vita, attraverso una vasta mobilitazione di forze politiche e sociali, degli eletti e dei circoli per costruire la casa dei riformisti che faccia riferimento al socialismo democratico europeo. Si potrebbe lanciare l’appello da Fratta Polesine, nell’ambito della commemorazione del 10 giugno prossimo di Giacomo Matteotti. Partiamo da lì, da un contesto tanto alto, così carico di significati e andiamo avanti senza tentennare più. Giancarlo Moschin

Lascia un commento