martedì, 22 agosto 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Ecco il vademecum anti-terremoto della Protezione civile, 18 regole salva-vita
Pubblicato il 29-05-2012


La Protezione Civile ha diffuso un manuale con le regole di comportamento da tenere in caso di terremoto. Il vademecum, apparso sul sito della Protezione civile, contiene 18 punti che riassumono le regole d’oro da seguire nel caso in cui ci si trovi a vivere un aumento sismico.

LE 18 REGOLE DA SEGUIRE  – L’opuscolo è diviso in sezioni che descrivono i protocolli da osservare prima, durante e dopo il terremoto. Queste sono le buone regole che si dovrebbero seguire prima del terremoto: informarsi sulla classificazione sismica del comune in cui si risiede; capire dove si trovano e come si chiudono i rubinetti di gas, acqua e gli interruttori della luce; evitare di tenere oggetti pesanti su mensole e scaffali particolarmente alti; tenere in casa una cassetta di pronto soccorso; informarsi se a scuola o sul lavoro sia stato predisposto un piano di emergenza. Durante il terremoto bisogna cercare riparo nel vano di una porta (che sia inserita in un muro portante o sotto una trave); ripararsi sotto un tavolo; non precipitarsi per le scale e non prendere l’ascensore; se si è in automobile, non sostare in prossimità di ponti, terreni franosi o spiagge. Infine, una volta terminata la scossa la Protezione Civile invita ad assicurarsi dello stato di salute delle persone che ci sono accanto evitando però di muovere chi è gravemente ferito. Prima di uscire dall’edificio in cui ci si trova bisogna indossare le scarpe e poi raggiungere uno spazio aperto lontano da edifici e strutture pericolanti. Si dovrebbe inoltre stare lontano da impianti industriali e linee elettriche così come dai bordi dei laghi e spiagge marine. Per non intralciare i soccorsi è buona norma evitare di andare in giro a curiosare ed usare il telefonino e l’automobile.

Il vademecum è scaricabile cliccando qui

Si invita la popolazione dell’Emilia Romagna ad aprire la rete wifi perché le comunicazioni telefoniche cellulari sono interrotte. Tutta la zona è isolata.

Il numero verde messo a disposizione della Protezione Civile per assistenza è 800840840 Per la zona di Modena  è 059200200.                                                                                           Per la zona di Ferrara chiamare 0532771546 – 0532771585 – 0532418756 – 0532418738 Per la zona di Mirandola 053524014

Questa la lista degli hotel che hanno messo a disposizione camere per gli sfollati.

Holiday Inn Ravenna, Via Enrico Mattei 25, 0544-455902
Hotel Astra (Ferrara), Viale Cavour 55, CAP 44121, tel. 0532-206088
Hotel Sporting di Campagnola Emilia (Reggio Emilia), tel. 0522-75484 392-3556690
Don Alberto di Argelato (BO), via Funo 14, ospita sfollati. Alberto.maria.d@alice.it tel.051-861505 333-5227908 338-3879861
Hotel Commodore Cervia, via Lungomare Grazia Deledda 126, CAP 48015, Cervia (Ravenna) 0544-71666
Hotel Perla Verde Milano Marittima, viale 2 Giugno 144, CAP 48015 Milano Marittima (Ravenna) 0544-994014
Hotel President Cervia, via Irpinia 16, CAP 48015, Cervia (Ravenna), 0544-987470

 

 

 

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Spagna UE UIL Unione europea USA



Commenti all'articolo
  1. Siete l’unico giornale che ha pubblicato e reso scaricabile il vademecum per un comportamento corretto in caso di terremoto. Sempre bravi i socialisti. AVANTI onLine mi piace assai.

Lascia un commento