mercoledì, 23 agosto 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Groupalia lancia su Twitter un’offerta viaggio per i terremotati. Monta la rabbia del popolo del web
Pubblicato il 29-05-2012


Paura del #terremoto? Molliamo tutto e scappiamo a #Santo Domingo! Non si tratta di uno scherzo di cattivo gusto che sta circolando minuti su Twitter, ma di un’offerta che Groupalia Italia -il famoso sevizio di e-commerce- ha lanciato questa mattina alle persone colpite dal sisma. Con tanto di link dal quale potersi accertare dei servizi che la vacanza propone. L’annuncio pubblicitario-shock arriva su Twitter questa mattina intorno alle 10.40, proprio dopo la diffusione della notizia relativa all’ultima forte scossa di terremoto che ha colpito numerosi centri dell’Emilia, tra cui Mirandola, Cavezzo, Carpi Novi, Medolla e San Felice sul Panaro.

LE REAZIONI DEL POPOLO DI TWITTER- Il tweet assolutamente inopportuno e offensivo nei confronti degli italiani colpiti dal sisma ha suscitato le reazioni indignate del popolo del social network: #Terremoto: per #Groupalia e’ un’occasione da non perdere! Vergogna!; #Groupalia, il #terremoto e il marketing degli sciacalli.

TWEET ALL’INSEGNA DEL’IRONIA E DELLO SCONCERTO- Tanti i tweet colmi di sconcerto: Non è che voglia accanirmi, eh, ma quelli di #groupalia sono proprio fuori di testa; Usare il terrore da terremoto come strumento di marketing non e’ da tutti. Qualcuno ironizza sulla surreale proposta di viaggio da parte della famosa azienda di vendite online: c’è chi esorta un «plauso per Grouplaia» e resta a bocca aperta davanti al suo “umorismo british”. C’è chi si chiede: Non c’è un’offerta o sconto di #Groupalia sul farli smettere di twittare? Oppure: Sei Social Media Manger di #groupalia ed hai appena perso il lavoro? Cerca una nuova occupazione su @lavororoma o @jobrapido o @cliccalavoro

GROUPALIA CHIEDE SCUSA- Dopo circa 20 minuti l’azienda ritratta su Twitter: Chiediamo scusa per il tweet sbagliato sul #terremoto non era nostra intenzione offendere nessuno. Ma il tentativo di riparare ad una gaffe che sembra non tener conto di una situazione sociale critica come quella che l’Italia del Nord sta vivendo ora a causa dal sisma, non sembra sufficiente: @GroupaliaIT troppo tardi per le scuse: non è stato un incidente, era sciacallaggio. Le scuse ufficiali da parte di Groupalia erano necessarie. A questo punto ci si chiede se siano realmente sentite, o buttate sul web come se si trattasse dell’ennesima offerta vacanza.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento