martedì, 21 novembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

L’Alta Moda australiana lancia il Marvel style, ma con gusto
Pubblicato il 01-05-2012


La settimana della moda australiana è stata inaugurata da una parata, pardon, da una sfilata del tutto originale. Spesso e volentieri gli stilisti si ispirano a personaggi famosi ed eroine del passato e, allo stesso tempo, molti registi si avvalgono dell’aiuto dei professionisti della moda per creare il look dei propri personaggi, ma non era ancora successo che un’intera linea si ispirasse all’universo cult dei fumetti. L’idea è venuta a Berserkergang che immagina l’estate 2012/2013 attraverso un entusiasmante story-board che ha molto da raccontare.

MARVEL STYLE, MA CON GUSTO – Contrariamente a quanto si possa immaginare in un primo momento, la contaminazione della Marvel è piuttosto sottile ed è questo che rende la sfilata ancora più degna di attenzione: non aspettatevi un total green alla Hulk né una tutina con le ragnatele dell’uomo ragno. Il colore dei capelli delle modelle, un rosso-arancio molto acceso, ricorda piuttosto la folta chioma della non-Marvel rivale di Batman Passion Ivy. Gli occhi sono truccati di un turchese Fluo con un disegno geometrico e le sopracciglia prendono un po’ in giro la tendenza dell’ultimo anno di rinforzarne il disegno con una matita scura, spesso nera: sembrano le linee curve delle nuvolette dei dialoghi.

SCARPE RAGNATELA E PARAPOLSI DA WONDER WOMAN – Le scarpe ricordano le ragnatele di Spider-Man e di certo una donna alle prese con le avventure di tutti i giorni non le sceglierebbe per la loro comodità: un tacco a spillo abbastanza alto e un plateau che non è da meno e che nelle versioni fucsia, bianca, arancione e gialla rimane nero. Le gambe delle donne-fumetto rimangono scoperte, ma oltre alla lunghezza da mini, si concede anche una lunghezza midi come nell’abito dal disegno elegante con scollatura simile a quella dell’indimenticabile Anita Ekberg ne La dolce vita, sebbene sia di gran lunga meno sobrio e sensuale tra almeno sette colori tutti diversi tra loro (celeste, rosso, giallo, fucsia e molto verde scuro, blu e nero) e disegni geometrici in dissolvenza. In un altro abito-rivisitazione di un tubino classico, i colori sono il giallo, il nero e il rosso, e i disegni sono dei raggi obliqui che si irradiano fino ai lati del vestito imitando le linee che accompagnano le onomatopee delle vignette. Ad accompagnare l’abito, ci sono le immancabili protezioni ai polsi che ricordano quelle di Wonder Woman.

IL RISCHIO CARICATURA E’ SEMPRE IN AGGUATO – C’è addirittura un accenno di mantello nel vestito attillato e bicromatico a righe giallo e nero segnate in orizzontale che, non si sa come, ricorda un intrepida donna pronta a una serata glamour piuttosto che l’ape Maya. Infine c’è il look casual: pantaloncino comodo a vita alta stile lottatore + camicia a maniche lunghe entrambi con stampe dei personaggi e colori delle pagine che illustrano le storie raccontate dalla Marvel. I colori della sfilata sono il fucsia, il giallo e l’arancione, tenendo fede a quelle che saranno le tendenze dell’estate. Anche Dolce e Gabbana nella collezione inverno 2011/2012 avevano tirato fuori la forma standard di una stella, tempestandone top, camicie e vestiti lunghi. Dopotutto le stelle ce l’aveva anche Wonder Woman, sui suoi hot pants e sulla sua tiara. Le vignette fanno tendenza, ma attenzione a non sembrare una caricatura fluo delle sexy paladine dei fumetti.

Vittoria de Petra

 

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento