giovedì, 17 agosto 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Mali, i tuareg salafiti: vietato alcol, fumo e tagliarsi la barba
Pubblicato il 23-05-2012


Vietato bere alcolici, fumare sigarette e tagliarsi la barba come impone la rigida impostazione islamica salafita. Tutti i trasgressori saranno puniti in base a quanto previsto dalla sharia islamica. Non è uno scherzo di qualche buontempone né l’ultima provocazione di qualche fanatico dell’Islam. Timbuctu, regione del Mali, Africa nord occidentale. I ribelli Tuareg islamici, che fanno capo al gruppo ‘Ansar Eddine’, hanno imposto infatti il divieto di alcolici e sigarette e hanno vietato agli uomini di tagliarsi la barba nella città di Timbuctu, nel nord del Mali. Secondo quanto riporta il sito ‘Sahara Media’, il leader locale della formazione islamica, Bouamama al-Timbucti, ha reso noto che “non sarà consentita la vendita di sigarette, così come imporremo il divieto di fumo. Chi violerà queste regole sarà punito in base a quanto previsto dalla sharia islamica”.

 

VIETATI ALCOL, SIGARETTE, TAGLIARSI LA BARBA – A partire da ieri sera, alcuni gruppi di uomini armati vanno in giro per le strade della città e per i mercati sequestrando quantità di sigarette che vengono bruciate in un grande rogo. Questo tipo di divieto fa seguito a quello di vendita e di somministrazione degli alcolici imposto nelle scorse settimane a Timbuctu. I miliziani islamici hanno anche vietato agli uomini di tagliarsi la barba, seguendo quindi l’impostazione islamica salafita. Questa regola e’ entrata in vigore anche a Gao dove i miliziani islamici impongono alla popolazione di andare in moschea durante gli orari della preghiera e di seguire lezioni sull’Islam.

 Lucio Filipponio

 

Lucio Filipponio

@LucioFilipponio

More Posts

Follow Me:
DiggStumbleUpon

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento