sabato, 19 agosto 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Roma per un giorno sarà SounDrome, capitale della dance internazionale
Pubblicato il 03-05-2012


Roma è la nuova Capitale della musica dance: Roma non stona. Lo Stadio Olimpico sarà il nuovo tempio che accoglierà i ritmi dei DJ più importanti della scena musicale europea. Il 14 giugno, dalle 14.00 fino alla mezzanotte, il cuore della città eterna pulserà a tempi accelerati dei quattro protagonisti indiscussi delle serate più entusiasmanti d’Europa.

 

DA TIESTO AI PLANET FUNK – Ad esibirsi ci sarà il gotha della scena mondiale dance floor: il dj olandese Tiesto, che nel passato aveva già suonato a Roma tra il Palazzo dei Congressi e Spazio Roma, lo svedese Sebastian Ingrosso, i Planet Funk e Max Vangeli. La line-up verrà svelata ‘col contagocce’, in modo da lasciare quell’alone di mistero e suspance tanto amati dal popolo della notte. Oltre a voler divertire gli appassionati, l’evento mira a imporre un format che trovi un proprio seguito nel corso degli anni anche se l’idea di una serata firmata da più dj non è una novità: segue le orme di molti festival di respiro internazionale, organizzati ovunque tranne che in Italia.

DROGA? NO PARTY – Ma a voler la loro parte sono anche i giovani italiani ed il pubblico rappresentato dagli under 30 aspetta eventi come questo da anni, soprattutto perché sono sempre di più gli appassionati del genere che si trovano ad emigrare, seppure per una notte, alla ricerca del brivido mosso dai decibel. E molti baby appassionati di musica dance, verranno richiamati al Soundrome per ascoltare i propri eroi della consolle. Ed è proprio la presenza di un pubblico non sempre maturo, ma che ama divertirsi, ad aver motivato il perfezionamento di un secondo importante aspetto della serata: la battaglia contro l’utilizzo di sostanze stupefacenti e di alcool durante feste, private o pubbliche, di questo tipo.

ROMA NON E’ BERLINO – L’idea che rende onore alla serata, la cui organizzazione è affidata a Vizi Capitali, è la creazione di un vero e proprio sito web finalizzato all’informazione delle norme di prevenzione e di sicurezza di manifestazioni di questo genere, con i dati sui rischi per la salute e l’ambiente. Sempre più spesso feste di questo tipo diventano festival di morte. Due estati fa morirono ben 18 persone a Berlino all’evento di musica Techno “Love Parade”, per difetti organizzativi veri e propri e cresce il numero delle vittime dei rave party. Insomma, la Roma dei gladiatori e del Colosseo, non vuole macchiarsi del sangue di nessuno, e ricorda che eventi come questo non devono trasformarsi arene, né per la leggerezza degli avventori ma neppure nel nome, o nel beat, del guadagno facile.

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento