sabato, 21 ottobre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Su Twitter diventa la prima tendenza italiana l’hashtag #nellatombadidepedis
Pubblicato il 15-05-2012


Come tutti i gialli che si rispettino la suspence è il primo ingrediente. E se l’attesa dura anni allora il pubblico diventa famelico, bulimico di notizie vere o presunte. Se poi si arriva ad una svolta, seppur parziale, di un caso di cronaca che ha tenuto gli italiani incollati al teleschermo per anni col fiato sospeso come per la vicenda Orlandi e l’apertura della tomba dell’ex boss della Magliana allora l’attenzione della rete è massima. Su twitter il caso è stata la maggiore tendenza della giornata. Il popolo della rete ha creato l’hashtag #nellatombadidepedis diventato presto un ‘trend virale’, cioè uno degli argomenti più diffusi in Italia. In sostanza sul microblogging, oggi, la maggior parte degli utenti commentavano proprio il giallo di Emanuela.

IRONIA NERA AL LIMITE DEL CINISMO – Tanti sono i commenti satirici che immaginano con un umorismo nero, quasi da black commedy, che nella tomba di De Pedis ci siano le cose o le persone più disparate: un vaso di Pandora capovolto, una bottiglia nel mare con i messaggi più disparati, un forziere il cui tesoro nascosto è prezioso quanto surreale. Insomma un contenitore delle peggiori o migliori fantasie degli italiani.

IL POPOLO DELLA RETE CONTRO LA CHIESA – Ma su tutti spopolano i tweet contro la Chiesa e il sentimento anticlericale monta come la rabbia dei tanti che aspettano la verità sul caso o qualcosa che si avvicini: ‘Se qualcuno avesse ancora dubbi su quali regie occulte manovrano in Italia’, ‘I laici hanno gli scheletri nell’armadio, la Chiesa #nellatombadidepedis’, ‘#nellatombadidepedis c’e’ quello che resta della Chiesa cattolica’, o ‘le illusioni che migliaia di cattolici continuano a riporre nelle istituzioni ecclesiastiche’. ‘#nellatombadidepedis c’e’ De Pedis. E cosi’ un cardinale rese davvero omaggio a un criminale sanguinario’, ‘Messa per Impastato, il no della Chiesa. Ma De Pedis seppellito nella Chiesa, va benissimo!’.

DALLA SPAGNA PARTE SONDAGGIO – E poi anche commenti più duri come: ‘Le istituzioni religiose tutte andrebbero processate per crimini contro l’umanita’, ‘Un criminale sepolto in pompa magna in cattedrale: benvenuti in Italia’. Ma i commenti non arrivano solo dall’Italia. Parecchi vengono dalla Spagna, dove per esempio il sito di ‘socialtv’, la prima tv interattiva, lancia un sondaggio per chiedere se e’ giusto seppellire un criminale in una Chiesa.

Emanuele Ciogli

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento