venerdì, 22 settembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Valentina Movie: una mostra per riscoprire l’eroina sensuale dei fumetti di Crepax
Pubblicato il 25-05-2012


 

Un percorso virtuale alla scoperta di Valentina, il personaggio simbolo di Guido Crepax, che influenzò gli schemi del fumetto erotico europeo dalla seconda metà del ‘900. Dal 30 maggio al Palazzo Incontro di Roma sarà esposta la mostra sul personaggio inventato dalla matita del disegnatore milanese: un viaggio attraverso il fumetto, che permetterà al visitatore di sentirsi a metà tra un mondo onirico e quello della sensualità sfrontata di Valentina, sogno erotico per generazioni di lettori.

120 TAVOLE IN MOSTRA – Le sagome a grandezza naturale di Valentina, la restituzione a grandi dimensioni delle ambientazioni dei disegni, le installazioni e i contributi video: sono questi gli oggetti che saranno esposti e che i curatori della mostra, l’Archivio Crepax e Vincenzo Mollica, hanno scelto di affiancare alle 120 tavole originali selezionate tra le 2.600 dedicate a Valentina. Uno spazio espositivo composto da sale tematiche che trasportano nell’emozionante realtà della penna di Crepax. E non è la prima volta che Roma ospita una mostra dedicata al “padre” dell’eroina dal caschetto scuro: nel 2005 infatti l’Auditorium Parco della musica gli dedicò un’esposizione incentrata sul rapporto tra la sua personalità e il jazz, una delle sue grandi passioni.

LE ORIGINI DEL FUMETTO DI CREPAX – Apparsa per la prima volta nel 1965 sul mensile “Linus”, la bella fotografa Valentina è inizialmente soltanto un personaggio di contorno, in quanto fidanzata di Philip Rembrandt, critico d’arte che quando veste i panni di Neutron ha il potere di paralizzare con lo sguardo. Basta poco tempo per far sì che la donna diventi il centro delle tavole di Crepax, fino ad affermarsi come il suo personaggio simbolo. Il caschetto dalla frangia ben definita, labbra carnose ed uno sguardo sensuale: sono questi i tratti di Valentina, ispirati a quelli dell’attrice statunitense Louise Brooks. Lei donna fatale del cinema muto, l’altra icona carismatica del fumetto, portatrice della ventata di libertà sessuale che travolgeva nella sconda metà del ‘900 l’Italia.

CURIOSANDO TRA LE AVVENTURE – Valentina Movie sarà un tuffo nell’attività di disegno dell’autore e nei risvolti meno noti delle storie della saga di questo personaggio. Le avventure della bella fotografa sfiorano i confini del fumetto di spionaggio, del genere fantasy e di quello erotico, ed è proprio questa moltiplicità di temi ad accattivare il pubblico mai annoiato dalla lettura. E’ proprio durante i viaggi onirici di Valentina, impressi di tratti e simbologie surrealiste, che Crepax apre le porte al mondo dell’eros, elemento piccante che contribuì al grande successo del personaggio, in Italia ma anche all’estero. La mostra Valentina Movie, promossa dalla Provincia di Roma nell’ambito del Progetto “Abc – Arte Bellezza Cultura”, è un modo per poter apprezzare meglio questo personaggio che dalla carta riuscì ad animarsi nell’immaginario dei suoi lettori, abbandonando definitivamente il mondo dei fumetti con l’episodio dal titolo “Al diavolo Valentina!”, all’età di 53 anni.

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento