lunedì, 22 ottobre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Al via “I Concerti nel Parco”: una Villa Pamphilj all’insegna della musica e dello spettacolo
Pubblicato il 21-06-2012


Villa Doria Pamphilj sarà una delle oasi musicali ed artistiche dell’Estate Romana. Dal 2 luglio al primo agosto offrirà infatti tanti concerti live e relax all’interno della XXII edizione del Festival I Concerti nel Parco. Un cartellone ricco di presenze artistiche di rilievo, da Stefano Benni a Nicola Piovani da Peppe Servillo a Max Gazzé, per un’iniziativa che sarà un «felice mix di colto e popolare, un open space aperto a tutti dove regna la qualità da oltre 20 anni», parola del direttore artistico Teresa Azzaro.

 

UN PROGRAMMA RICCO DI MUSICHE, LETTURE E DANZE- Dodici gli appuntamenti proposti, e ben nove le anteprime nazionali. Il 2 luglio Stefano Benni sarà il protagonista di “Ci manca Totò”, un inedito progetto artistico fra musica e poesia all’insegna dell’improvvisazione. Nel surreale live le fantasiose letture dello scrittore saranno accompagnate dalla chitarra di Fausto Mesolella. Si continuerà il 4 con le musiche di Nicola Piovani in scena insieme al suo Quintetto, nell’interpretazione di brani scritti per il cinema e  per il teatro musicale e rivisitati per l’occasione. In questa serata il premio Oscar presenterà il nuovo brano dal titolo “Ciliegine”. Negli spazi di Villa Pamphilj approderà anche il circo, con “Jam Circus”, il Galà internazionale di Circo Contemporaneo: otto compagnie di artisti circensi provenienti da ogni angolo del pianeta per un’esibizione ricca di numeri di sorprendente abilità tecnica e di performance di magia, incorniciati da strabilianti effetti musicali.

SPAZIO AL TEATRO DA FILIPPO TIMI A MICHELE RIONDINO- L’8 luglio arriverà l’attesissimo “I bemolli sono blu” in cui il bel Filippo Timi accompagnato dal pianoforte di Giuseppe Albanese mette in scena la turbolenta vita di Claude Debussy, proprio in occasione delle celebrazioni per il 150esimo anniversario dalla nascita del musicista. “Sull’amore-Variazioni sul tema” è invece lo spettacolo -che si terrà il 13 luglio-, della pianista Rita Marcotulli: un intenso viaggio tra proiezioni video e composizioni musicali attraverso il tema della passione amorosa. Si riderà con Gioele Dix che il 14 luglio presenta in anteprima nazionale il suo “Onderòd”, un repertorio di monologhi che fotografano mode, abitudini e debolezze della multiforme società italiana. Il 16 luglio si tornerà al teatro con “The fool on the hill”, un omaggio ai Beatles in occasione del 50esimo anniversario della fondazione del gruppo, protagonista il giovane Michele Riondino.

PEPPE SERVILLO, MAX GAZZE’ E I GIOVANI DI SANTA CECILIA- C’è spazio anche per il tango: il 20 luglio la “Tango Spleen Orchestra” eseguirà le musiche di Astor Piazzolla alla presenza di due tangueri, Yanina Quinones e Neri Piliu. Il 22 luglio invece il Solis String Quartet e Peppe Servillo omaggeranno la cultura e la tradizione musicale partenopea. Una Napoli raccontata dalle musiche e dalle letture di un repertorio di classici che vanno da Raffaele Viviani ad E. A. Mario fino a Renato Carosone. “Piano calling” è il nuovo percorso musicale in cui il pianista Cesare Picco si racconterà trasformando il suo strumento musicale in un veicolo di storie che immortalano la contemporaneità dell’Italia. Un Max Gazzè in chiave classica si esibirà invece il 28 luglio nel concerto “l’Uomo Sinfonico”, insieme alla Roma Sinfonietta Orchestra. Oltre al repertorio classico che va da Rossini a Mozart, Gazzè riproporrà anche i suoi grandi successi musicali. A chiudere la rassegna, il 1 agosto, sarà un concerto inedito, protagonista la Junior Orchestra e il Coro di voci bianche dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia. Più di 200 giovani si esibiranno in un repertorio musicale che spazia dal pop al classico, in linea con la programmazione eterogenea ed originale del Festival.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Sergio Mattarella Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento