domenica, 21 ottobre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Tragedia di Ustica: l’inchiesta “Sopra e sotto il tavolo” stasera in onda su Tv 2000
Pubblicato il 27-06-2012


27 giugno del 1980 – 27 giugno 2012. La Tragedia di Ustica, un aereo inabissato, 81 morti, 32 anni di mistero. Insabbiamenti, poca chiarezza, segreti, tante bugie. La televisione della Cei (Comunità episcopale italiana) è l’unica ad avere avuto il coraggio di raccontare e mandare in onda, per intero, un documento giornalistico importante, già acquisito dalla magistratura italiana, che fece scalpore per le pesanti dichiarazioni di politici ed esperti, stralci di verità per capire cosa accadde quella notte. Tv 2000 manderà in onda la versione integrale di Sopra e Sotto il Tavolo il 27 giugno 2012 alle ore 23:20 sul canale 28 del digitale terrestre o sul canale 801 di Sky. Bisogna ringraziare il Direttore di rete Dino Boffo che insieme al Direttore Generale Marco Guglielmi stanno rinnovando Tv 2000, offrendo un palinsesto nuovo, ricercato, vero, che non ha paura di raccontare la realtà.

 

DA COSSIGA AD ANDREOTTI TUTTA LA VERITA’ – Nell’inchiesta, realizzata da Gianluca Cerasola e Giampiero Marrazzo, sono state ricostruite le relazioni geopolitiche del tempo tra Stati come la Francia, l’Italia, gli Stati Uniti d’America, la NATO e la Libia. Questo grazie ad interviste inedite realizzate, tra gli altri allo stesso Cossiga (con dichiarazioni accusatorie), al giudice che seguì l’istruttoria dal 1990 al 1999 Rosario Priore, al senatore a vita Giulio Andreotti e a diversi altri personaggi fino ad oggi mai ascoltati in qualità di testimoni del mistero di Ustica. L’ inchiesta-documentario per la prima volta rende di dominio pubblico le stravolgenti rivelazioni di Cossiga e degli altri esponenti istituzionali -bisbigli e parole mai pronunciate con tanta chiarezza – hanno incalzato i protagonisti inconsapevoli di un film che riporta testimonianze per capire cosa accadde quella notte nei cieli italiani. Finalmente forse, non più una presunta verità ma uno “squarcio” di pace per quelle 81 vittime.

 

 

 

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Sergio Mattarella Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento