venerdì, 19 ottobre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Alla scoperta dei luoghi di Harry Potter: in Scozia sulle orme del maghetto
Pubblicato il 04-07-2012


Viaggiare accompagnati dalla fantasia è ancora più divertente e, tra le mete vacanziere, iniziano a spopolare vere e proprie traiettorie sulle orme di personaggi storici o, come in questo caso, nelle suggestive ambientazioni di libri o film. L’ultima tendenza in materia di viaggi fantastici è fare le valigie e dirigersi verso il Paese dove, 15 anni fa, è nato il romanzo che ha stregato adulti e bambini, e con il quale è cresciuta un’intera generazione. Stiamo parlando di Harry Potter, il maghetto dell’omonimo romanzo di J.K. Rowling, il cui primo numero esordì nell’estate del 1997.

L’ULTIMO TREND TURISTICO – Se il caldo estivo non può essere allontanato neppure con un incantesimo, i fan del maghetto e gli appassionati di viaggi magici possono ricorrere alle proposte dell’ultimo trend turistico: gli itinerari di Harry Potter fra Inghilterra, Scozia e Galles, fra castelli misteriosi e set cinematografici della “Warner Bros” che aprono le porte a tutti i turisti amanti della saga.

LA SCUOLA DI HOGWARTS – La “mappa” del viaggio è disponibile in rete: basta ripercorrere tutta la cronistoria dei magici luoghi del protagonista del romanzo,  fra quelli che realmente esistono e quelli fantastici. Un esempio è il celebre castello di Hogwarts, la scuola frequentata dai giovani maghi che, nella realtà, è l’antico maniero di Alnwick di proprietà dei duchi di Northumberland da 700 anni, situato ai confini con la Scozia. Alnwick, costruito a partire dal 1096, è il secondo più grande castello di tutta l’Inghilterra. Nel libro e nel film la scuola di Hogwarts era protetta da una serie di incantesimi che la tenevano nascosta agli occhi indiscreti dei babbani, ma nella realtà Alnwick, è aperto ai turisti che possono visitare le sale più rappresentative e più maestose della struttura potendo girovagare anche per il grande giardino voluto dall’attuale duchessa di Northumberland.

ALLA SCOPERTA DEI PAESAGGI SCOZZESI – Il viaggio sulle orme di Harry Potter inizia in Scozia, lungo il Viadotto di Glenfinnan, circondati da panorami magnifici. L’itinerario prevede, come prima tappa, la visita al castello di Hogwarts. Se il binario 9 ¾ non si trova in nessuna stazione della West Coast Railway, ci si può addentrare nel cuore della Scozia viaggiando su uno dei vecchi treni turistici sbuffanti e di grande fascino, che percorrono il Viadotto di Glenfinnan. Il collegamento ferroviario con Alnwick è giornaliero, il viaggio panoramico tra i landscapes scozzesi è garantito. Dal finestrino del treno sarà facile riconoscere le celebri Steall Falls, sul Glen Nevis, le cascate che fanno da sfondo alla scena pirotecnica del Torneo Tre Maghi (Tri-Wizard) nel film Harry Potter e il Calice di Fuoco (2005).

I LUOGHI DEL FILM – Un altro luogo suggestivio, utilizzato dal regista Chris Columbus, è la Cattedrale di Durham, nella cui sala capitolare si trova l’aula dove il Professor McGonagall insegna ai suoi alunni come trasformare gli animali in calici d’acqua. Ad Oxford si trova la libreria Bodleian, un altro luogo di culto per gli appassionati del maghetto e famosa, tra l’altro, perché vi hanno studiato intere generazioni di giovani inglesi, tra cui molti scrittori famosi quali Oscar Wilde e J.R. R. Tolkien. Dopo aver visitato questi luoghi fantastici, il viaggio prosegue finalmente alla volta di Alnwick Castle nel Northumberland, dove sarà possibile rivivere la magia di Hogwarts. Una volta visitata la scuola di magia, l’itinerario prosegue divenendo tutto londinese. Nella capitale britannica si trovano il Leadenhall Market, nella realtà splendido esempio di mercato vittoriano, e il famoso pub dei maghi, il Leaky Cauldron, in realtà un negozio di ottica. Nonostante, in questo caso, la realtà non riesca a superare la fantasia, viaggiando sulle orme del maghetto non si potrà non trascorrere un’estate magica. L’unico consiglio: non dimenticatevi l’ombrello.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Sergio Mattarella Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento