venerdì, 19 ottobre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Assemblea nazionale Forum Giovani: Luigi Iorio è il nuovo Presidente. «Trasparenza e legalità per questa piattaforma importante»
Pubblicato il 03-07-2012


È Luigi Iorio il nuovo presidente dell’Assemblea nazionale del Forum dei Giovani. Responsabile nazionale Legalità e diritti civili del Psi e già segretario delle Federazione dei Giovani socialisti, Iorio è stato eletto con 35 voti contro i 4 del suo oppositore. Una candidatura promossa dai Giovani socialisti che ha potuto contare sull’appoggio di una maggioranza larga di centrosinistra, ma anche su quello del centrodestra, del mondo sportivo e dell’associazionismo cattolico. Il Forum rappresenta l’unica piattaforma a livello nazionale di organizzazioni giovanili italiane e raggruppa al suo interno più di 75 realtà: sono circa 4 milioni i giovani ad essere rappresentati dal Forum.

L’OBIETTIVO DEL FORUM DEI GIOVANI – L’obiettivo è quello di porre al centro del dibattito politico e dell’iniziativa sociale il valore portato dalla gioventù alla società: il manifesto della piattaforma individua nella crescita personale e nell’integrazione delle nuove generazioni una sfida decisiva per garantire la qualità sociale e la democrazia del nostro Paese. Un impegno importante per Luigi Iorio che all’Avanti!online ha dichiarato che il suo principale compito da Presidente del Forum, come responsabile nazionale legalità e diritti civili del Psi, sarà quello di «portare trasparenza e legalità, essere garante per l’Assemblea e far rispettare le regole e lo statuto di questa piattaforma importante».

Presidente Iorio, quanto è importante il ruolo dell’Assemblea del Forum nell’Italia di oggi che spesso mette al margine i giovani?

A testimonianza dell’importanza del Forum c’è l’evento voluto dal primo ministro Mario Monti che ha ricevuto i rappresentanti della piattaforma come interlocutori privilegiati per discutere delle più importanti tematiche legate al mondo giovanile in Italia. Del resto il Forum è espressione delle più importanti associazioni che, trasversalmente, fanno parte del tessuto sociale e politico del nostro Paese. Realtà che spaziano dalla Coldiretti alla Cgil, dalle associazioni di partito all’Azione Cattolica, fino all’Agesci e alla Fuci: insomma rappresentiamo una fetta davvero importante dello gioventù del nostro Paese.

Cosa si aspetta da quest’incarico?

Innanzitutto spero che nei prossimi 3 anni, insieme al portavoce Peppe Failla e al Direttivo, si possa finalmente arrivare a costruire in Italia il Consiglio Nazionale della Gioventù. Nel nostro Paese manca un organo di questo tipo che, invece, in quasi tutti i Paesi europei è, già da tempo, istituzione di riferimento per trattare i temi legati ai giovani. Vogliamo portare a termine l’obiettivo della creazione di un organo che sostituisca il lavoro di ciò che è stato il ministero della Gioventù, per continuare a dare risposte in termini di ricerca e protagonismo delle nuove generazioni spesso abbandonate e non ascoltate dalla politica.

Un impegno solo a livello nazionale?

Assolutamente no. Siamo anche membri del Forum Europeo della Gioventù dello Yap Forum. Uno dei nostri obiettivi più importanti è quello di aumentare la cooperazione fra Stati europei e Stati arabi, soprattutto nel bacino del Mediterraneo. Vogliamo che l’Italia assuma un ruolo guida in quest’area, rispetto alla quale rappresentiamo un ponte culturale e con la quale siamo stati in grado di dialogare per millenni. In particolare, proprio un mese fa, a Roma c’è stato un incontro con tutti i leader della “primavera araba”, oggi impegnati nella difficile fase di transizione dei loro Paesi: un’occasione importante per “contaminarci”, mettendo a confronto diverse sensibilità per far crescere il ruolo guida dell’Italia in un’area così importante.

Redazione Avanti!online

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Sergio Mattarella Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento