martedì, 22 maggio 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Caldo, solo una breve tregua per il “drago africano”
Pubblicato il 30-07-2012


Sono in arrivo in queste ore delle infiltrazioni umide atlantiche che valicheranno entro sera le Alpi ed innescheranno dei temporali dalle Alpi e Prealpi orientali, Trentino Alto Adige, Bellunese, Friuli, diretti verso Lombardia. Locali precipitazioni potranno formarsi anche sull’Appennino emiliano verso piacentino e parmense. Da stasera – avverte il portale web www.iLMeteo.it – entrerà inoltre un po’ di bora e i venti da nord inizieranno a mitigare il clima sulle regioni adriatiche fino alla Puglia, mentre sulle regioni tirreniche si potrà respirare meglio grazie alla riduzione dell’umidità, seppur con 34°C costanti.

TORNA ULISSE – Ma la tregua avrà vita breve, in quanto Ulisse, la quarta fiammata africana dell’estate 2012, verrà solo scalfito, e promette caldo ad oltranza fino al prossimo weekend del 4-5 agosto, quando per l’ennesima volta si rifarà sentire il drago africano, il vento caldo che fa impennare la colonnina di mercurio fino a 40°C, sul campidano in Sardegna, in Sicilia nella Valle dei Templi di Agrigento, in Calabria, Basilicata (materano) e Puglia. A più lunga scadenza l’Italia sarà divisa in due, qualche temporale al nord specie sulle Alpi Prealpi, Laghi Lombardi, Bellunese, Friuli, e gran caldo al centrosud e isole maggiori fino a Ferragosto.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Silvio Berlusconi siria UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento