martedì, 21 agosto 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Caro sindaco Alemanno ci risiamo: stuprata turista australiana a pochi passi dalla stazione Termini, è grave in ospedale
Pubblicato il 11-07-2012


Aveva promesso sicurezza, cavalcando nella volata della sua campagna elettorale proprio alcuni casi di stupro avvenuti nella Capitale. Sarà difficile ora, per il sindaco Gianni Alemanno spiegare come è potuto succedere che una turista australiana di 22 anni sia stata ritrovata questa mattina all’alba, in via Milazzo a pochi passi dalla stazione Termini, riversa a terra, dolorante e in stato di shock. Un episodio che mette in discussione l’impianto stesso della macchina di sicurezza disposta dal primo cittadino di Roma Capitale, vista la presenza di numerose caserme delle forze armate, ambasciate, il commissariato di polizia di Castro Pretorio, il presidio permanente di fronte al Consiglio Superiore della Magistratura oltre che il pattugliamento costante di sorveglianza alla stazione.

TRASPORTARE UN CORPO SANGUINANTE PER STRADA INDISTURBATI? – Anche nel caso in cui l’aggressione dovesse essersi verificata in una struttura ricettiva e non per strada, l’aggressore è comunque stato in grado di trasportare lungo una via, a quell’ora frequentata dagli avventori di un popoloso mercato rionale, la vittima che perdeva sangue indisturbato e senza essere notato né dal portiere della struttura alberghiera né dalle forze dell’ordine. Questa volta insomma è davvero arduo capire come l’aggressione nei confronti della giovane turista sia potuta verificarsi in prossimità di uno dei punti nevralgici della città messo al centro dal piano di sicurezza del Sindaco.

RAPPORTO CONSENZIENTE FINITO MALE – Secondo quanto accertato finora dagli investigatori, la ragazza, in vacanza nella Capitale, dopo aver trascorso la serata a bere alcol, ha probabilmente avuto un rapporto inizialmente consenziente ma poi finito male. Gli agenti della Squadra Mobile di Roma sono alla ricerca dell’uomo che si era appartato con la ragazza.

TRASPORTATA AL POLICLINICO IN GRAVISSIME CONDIZIONI – La giovane turista è stata soccorsa dal 118 e trasportata al policlinico Umberto I dov’è stata sottoposta ad un intervento chirurgico per bloccare una emorragia. I medici hanno dichiarato che, dai primi esami, emergono elementi sufficienti per pensare che si tratti «verosimilmente di uno stupro». Le condizioni della ragazza vengono considerate gravi dai sanitari: la giovane australiana non parla e si trova sotto l’effetto di sedativi. Quando la ragazza sarà nuovamente in grado di parlare gli investigatori della Squadra mobile, diretti da Renato Cortese, saranno in grado di avere tutti gli elementi utili per poter ricostruire l’accaduto: non è ancora chiaro, infatti, se la violenza sia avvenuta in strada o in una delle strutture alberghiere della zona.

ALTRI CASI IN ZONA –Pochi giorni fa si erano registrati altri due casi di donne aggredite, uno dei quali non lontano dalla zona Termini: le vittime si erano salvate dalle tentate violenze avvenute, la prima verificatasi proprio nei sotterranei del Policlinico Umberto I e, la seconda, nell’androne del palazzo dove abita la vittima al quartiere Appio. A rendere ancora più inquietante l’episodio bisogna ricordare che la zona della stazione, dovrebbe essere uno dei punti più sicuri della città vista la presenza di numerose caserme delle forze armate, ambasciate, il commissariato di polizia di Castro Pretorio, il presidio permanente di fronte al Consiglio Superiore della Magistratura oltre che il pattugliamento costante di sorveglianza alla stazione. Anche nel caso in cui l’aggressione dovesse essersi verificata in una struttura ricettiva l’aggressore è stato in grado di scendere in strada “caricando” la vittima indisturbato e senza essere notato dalla sorveglianza.


Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento