domenica, 19 agosto 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Donne in periodo fertile ballano in modo più provocante. Il test sulle note di Robbie Williams
Pubblicato il 12-07-2012


La gara per conquistare il titolo di ballerina piu’ sexy nelle notti d’estate? La si vince soprattutto grazie agli ormoni. Almeno secondo uno studio pubblicato su Personality and Individual Differences: pare infatti che quando siano vicine all’ovulazione, le rappresentanti del ‘gentil sesso’ si muovano a ritmo di musica in maniera molto piu’ provocante. Lo assicurano gli esperti guidati da Bernhard Fink dell’Universita’ di Gottingen (Germania), che hanno filmato 48 studentesse di eta’ compresa fra 19 e 33 anni mentre ballavano sulle note di una canzone di Robbie Williams.

IL TEST, 48 STUDENTESSE VALUTATE DA 200 UOMINI – Le donne sono state riprese alle prese con la pista da ballo in due momenti diversi: durante il loro periodo piu’ fertile e durante quello meno fertile. I video sono stati poi adattati in modo che fossero visibili solo i corpi delle volontarie, per evitare che i loro sguardi potessero influenzare il giudizio degli altri partecipanti allo studio, un gruppo di 200 uomini chiamati a giudicare le movenze delle loro colleghe. A tutti e’ stato chiesto di dare un voto da 1 a 7 alle singole ‘ballerine’ sulla base di quanto le giudicavano provocanti. Ebbene, alle donne vicine all’ovulazione e’ andato un voto medio di 2,88 contro il 2,72 delle colleghe in una fase del ciclo meno fertile. Quanto alla camminata, altro indice di valutazione preso in considerazione dagli esperti, le prime si sono aggiudicate una media di 3,31 contro 2,98.

TUTTA COLPA DELL’OVULAZIONE – Gia’ nel 2007 i ricercatori dell’Universita’ del New Mexico (Usa) avevano dimostrato che le ballerine di lap-dance guadagnano mance piu’ consistenti quando sono vicine all’ovulazione, ma non avevano approfondito le motivazioni di questo fenomeno. Ci hanno pensato gli scienziati tedeschi: Fink ipotizza che l’attrattivita’ maggiore in concomitanza con l’ovulazione sia il risultato di cambiamenti fisiologici che sono principalmente legati a un aumento dei livelli di estrogeni. “Gli estrogeni – assicura – hanno effetti sul controllo muscolare, dei legamenti e dei tendini, quindi e’ ragionevole concludere che potrebbero influenzare il movimento del corpo”.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento