martedì, 25 settembre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Emergenza caldo: tra oggi e domani il picco di Minosse al centrosud. Piogge e temporali al nord
Pubblicato il 11-07-2012


Il nostro Paese è spaccato in due: mentre al nord arrivano piogge e temporali, il sud  rimane imprigionato dalla morsa del caldo e dell’afa e Minosse raggiungerà i picchi massimi tra oggi e domani. Secondo i dati degli esperti de www.ilmeteo.it, la triade dei tre anticicloni africani denominati rispettivamente Scipione, Caronte e Minosse, che si sono susseguiti nelle ultime settimane, infuocando l’Italia, sembra aver superato alcuni record stabiliti durante la famosa estate 2003. Sarà dunque l’inizio di stagione più caldo degli ultimi 50 anni.

LE PREVISIONI PER OGGI E DOMANI – Tutto il centrosud, la Sardegna, ma anche l’Emilia Romagna registreranno temperature superiori ai 35% mentre la colonnina di mercurio in Sicilia, Calabria, Basilicata e Puglia si innalzerà fino a 40 gradi, con alcuni record di 43°C nel ragusano e siracusano. Al nord arrivano invece le piogge e qualche temporale su Alpi, Piemonte, Lombardia; inoltre stasera sono previsti violentissimi nubifragi con grandine in Friuli Venezia Giulia.

ANCHE I MARI SONO PIÙ CALDI – L’allarme caldo ha avuto ripercussioni anche sui nostri mari che, secondo i dati rilevati dall’INGV- sezione oceanografia, hanno registrato alcuni gradi in più rispetto alla media: il Mediterraneo è più caldo di quasi 3°C, il mar Adriatico e il Tirreno centromeridionale raggiungono un valore di 4.5°C di anomalia.

L’ANTICICLONE DELLE AZZORRE – La prossima settimana sono previsti venti settentrionali miti e meno umidi che soffieranno su quasi tutte le regioni e le temperature scenderanno addirittura al di sotto delle medie. Nei giorni successivi è atteso l’arrivo del più mite anticiclone delle Azzorre, quello che in genere porta quell’estate mediterranea così ventilata e gradevole, che questo meso di afa e caldo anomali ci aveva fatto scordare.

IL PARERE DELL’ESPERTO – «Ci troviamo di fronte all’inizio d’estate più calda degli ultimi cinquant’anni», ha dichiarato Antonio Sano’, direttore del portale www.ilmeteo.it, aggiungendo che: «Le temperature caleranno sicuramente, ma non possiamo dire molto di più per ora. Ci aspettiamo un calo nel nord Italia già da domenica, sull’Adriatico da lunedì e il giorno dopo nel centro sud: i venti freschi dal nord Europa rimanderanno finalmente Minosse a casa sua, in Africa».

 

 

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento