martedì, 16 ottobre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Giovani, su Twitter i futuri maggiorenni confessano i loro sogni
Pubblicato il 30-07-2012


La notizia, in questo caso, è un’assenza: dai sogni dei futuri diciottenni sembra essere quasi del tutto scomparsa la patente di guida, prepotentemente sostituita dal tatuaggio. Ad osservare uno dei trend topic odierni di Twitter, #quandoavro’18anni, che da stamattina resta inflessibilmente sul podio al terzo posto, ciò che colpisce è proprio l’indifferenza dei moderni “preadulti” al foglio rosa e all’agognato pezzo di carta che caratterizzò i sogni dell’intera generazione precedente, e non solo.

VOGLIA DI TATUAGGIO – “Mi farò immediatamente un tatuaggio”, scrivono a decine, confermando a chi osserva che il disegno sulla pelle resta, al raggiungimento della maggiore età,  uno dei traguardi più citati fin dall’inizio della mattinata. La patente, nell’ultima mezz’ora, viene citata una sola volta.

ALTRO CHE BABY BOOMERS – Anche casa e lavoro sembrano essere tornati ad essere dei sogni, a differenza della generazione del baby boom che ha generato gli attuali “cinguettatori”. Anche se non mancano pulsioni vagabonde come quella di Priscilla: “andrò a fare la barbona piuttosto che stare rinchiusa in sta casa lol”; o terzomondiste come quella di EllebiMiri: “andrò in Africa ad aiutare quei poveri bambini che muoiono di fame”. Ed è quasi commovente, per la sua normalità, il traguardo di SpinThHarry_X: “Me ne andrò all’università”.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Sergio Mattarella Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento