venerdì, 24 novembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Bersani chiude a Di Pietro: «Hai creato un problema gravissimo»
Pubblicato il 02-08-2012


Riprendendo le dichiarazioni di ieri, Pierluigi Bersani ribadisce che la distanza tra Pd e Idv è sempre più larga e che la rottura sembra ormai quasi definitiva. «Si è creato un problema serissimo con Di Pietro ed è stato lui a crearlo». Per il segretario del Pd «ormai da mesi Di Pietro e l’Idv hanno preso un’altra strada con un coro inaccettabile di insulti e prese di posizioni su punti delicatissimi». Una rottura, quella con il leader dell’Idv motivata anche dallo sforzo messo in campo dal Pd per dar vita ad una alternativa di governo solida e affidabile: «Noi vogliamo dire chiaramente ai cittadini che stavolta facciamo sul serio e che non ci sarà una coalizione dove ci si insulta. Chi se la sente di affrontare la situazione che abbiamo davanti, è benvenuto. Altrimenti scelga un’altra strada».

IL SEGRETARIO DEL PSI NENCINI INCONTRERA’ BERSANI, POI A SETTEMBRE LA FESTA DEI SOCIALISTI – Bersani, inoltre, riferendosi al leader di Sel, ha affermato che «ieri con l’incontro con Vendola abbiamo avviato un percorso nuovo. Mi pare che sia venuto chiaro che non saremo settari, lanceremo un appello largo alle forze anti-populiste». Si stringe l’alleanza tra Pd e Psi con l’incontro tra i rispettivi segretari in programma martedì 7 nella sede dei democratici per discutere della Carta d’Intenti presentata dal Pd e delle future alleanze del centrosinistra. «Presenteremo le nostre proposte per governare l’Italia – afferma Nencini – che sono le stesse scaturite dagli ultimi tre congressi socialisti: una proposta di alleanza di governo tra riformisti che si richiamano al socialismo europeo e cattolici democratici». Nencini conclude ricordando che «all’inizio di settembre la festa nazionale dei socialisti di Perugia diventerà il primo luogo d’incontro tra le forze politiche della nuova coalizione di governo».

LA RISPOSTA “BALNEARE” DI DI PIETRO – Ad una conferenza stampa alla Camera sulla tutela delle imprese balneari, Di Pietro lancia una stoccata a Bersani e Vendola. «Dalle parole ai fatti come sempre l’Italia dei valori risponde a chi, come ancora ieri, ci dice che facciano propaganda e propagandismo o deriva. Noi riteniamo che la nostra non sia né azione di propagandismo né deriva. Il tema che vogliamo affrontare oggi è un tema delicato e importante soprattutto per il nostro Paese che ha migliaia di chilometri di costa e che attraverso l’attività turistico balneare potrebbe trovare fonte di ricchezza e ampliamento del proprio Pil, di occupazione e lavoro e anche di qualificazione del nostro Paese». Di Pietro resta comunque uno degli invitati alla Festa nazionale democratica che si terrà a Reggio Emilia dal 25 agosto al 9 settembre.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi Spagna UE UIL Unione europea USA



Commenti all'articolo
  1. Alla luce della posizione politica assunta da di Di Pietro nei confronti del possibile centro -sinstra come non ricordare l’esclusione dall’apparentamento che ci regalò VELTRONI?

Lascia un commento