martedì, 26 settembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Elezioni Usa, Obama in testa su Romney nei sondaggi
Pubblicato il 22-08-2012


A pochi giorni dall’avvio della convention repubblicana di Tampa, Mitt Romney continua ad essere in svantaggio nei sondaggi, con il presidente Barack Obama al 48% e il candidato Gop al 44%. E’ quanto rileva un sondaggio pubblicato oggi da Wall Street Journal/Nbc che registra come la scelta di Paul Ryan come candidato alla vice presidente, se ha avuto l’effetto di rafforzare il sostegno della base più conservatrice scettica nei confronti del moderato Romney, non avrebbe però avuto un’importante spinta propulsiva nei sondaggi.

LE POLEMICHE SULLE DICHIARAZIONI DEL CANDIDATO REPUBBLICANO – Nel frattempo continua a montare la polemica intorno alle affermazioni di Todd Akin, candidato al Senato, finito nella bufera per dichiarazioni sulle “forme” di «stupro vere e proprie che, raramente, portano alla gravidanza » condannate dal presidente Barack Obama e dagli stessi repubblicani. Secondo Romney, che già aveva condannato le dichiarazioni del deputato, Todd Akin dovrebbe fare un passo indietro e uscire dalla corsa al seggio per lo stato del Missouri. Ma il deputato ha rispedito al mittente la richiesta: non intende farsi da parte e proseguirà la sua campagna elettorale, perché giudica sufficiente l’avere chiesto scusa con un video messaggio, in cui diceva di non essere stato capito e di avere male espresso il proprio pensiero. In precedenza il partito repubblicano aveva chiesto che il candidato del Missouri fosse escluso dalla divisione dei fondi per la campagna, a cui ha fatto appunto seguito la presa di distanze ufficiale di Mitt Romney, che teme ripercussioni sul partito e, forse, anche per la sua corsa per la Casa Bianca.

ARRESTATO UN UOMO CHE MANDAVA EMAIL DI MINACCIA A OBAMA – A riscaldare il clima della campagna elettorale arriva anche la notizia che un uomo e’ stato arrestato dopo aver inviato una lettera contenente minacce contro Barack Obama. Intercettata la missiva, gli agenti dei sevizi segreti erano andato a interrogarlo nel suo appartamento a Seattle e nel corso della perquisizione avevano trovato diverse armi e del materiale sospetto, ha spiegato Emily Langlie, portavoce del procuratore dello Stato di Washington. A scopo precauzionale, ha riferito un canale televisivo locale, era stata chiamata anche l’unita’ degli artificieri. Obama e’ bersaglio di minacce fino dal 2007, quando decise di scendere in campo per la presidenza.

IL CAMPIONE DI ABSKET MICHAEL JORDAN IN APPOGGIO A OBAMA – La leggenda dell’Nba, Michael Jordan, sarà oggi al fianco di Barack Obama per una raccolta fondi a New York che dovrebbe portare 2 milioni di dollari nelle casse per la rielezione del Presidente. Dopo aver fatto campagna ieri in due Stati chiave, l’Ohio e il Nevada, il Presidente parteciperà oggi a tre eventi nella Grande Mela, stando a quanto annunciato dal suo portavoce Jennifer Psaki: «Si terrà una cena a 20.000 dollari a persona per cui abbiamo venduto 120 biglietti e due eventi precedenti, tra cui un incontro per firmare autografi, con biglietti a 250 dollari, e un gara di lanci al canestro». Psaki non ha voluto precisare se Obama, appassionato di basket, farà alcuni lanci con Jordan.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento