sabato, 23 settembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Estate 2012: le “onorevoli” letture prediligono romanzi e saggi
Pubblicato il 14-08-2012


É tempo di vacanze e di relax. E quale migliore compagnia di un buon libro? Per quest’estate i politici sembrano aver bandito quelli che trattano di economia e di politica – forse perché termini come spread e rating hanno tenuto banco per mesi e mesi – e tra una nuotata e l’altra sarà più piacevole immergersi in letture leggere per sognare, divertirsi e conoscere meglio il mondo. Le “onorevoli” letture saranno dunque quelle di romanzi, saggi, racconti ed anche fumetti. Anche se cè qualcuno che non “stacca” nemmeno in vacanza.

LE LETTURE DEGLI ONOREVOLI – La supertecnologia deputata del Pd, Anna Paola Concia, sarà pioniera del nuovo Kindle – il lettore multimediale per e-book sottile come un quaderno – sul cui schermo leggerà “Un luogo incerto” della giallista Fred Vargas, il libro della psicoanalista e saggista svizzera Alice Miller, “Il dramma del bambino dotato” e “Inseparabili, il fuoco amico dei ricordi”, l’ultima fatica letteraria di Alessandro Piperno. Ferdinando Adornato, deputato Udc, oltre a dedicarsi alla correzione delle bozze del suo ultimo libro, in uscita ad ottobre “Sos Italia”, si immergerà nella lettura di qualche libro di avventura, «ideale per rilassarsi». Libri “d’azione” anche per il presidente della commissione Attività produttive di Montecitorio, la leghista Emanuela Dal Lago: «Leggo un po’ di tutto, ma non ho ancora avuto il tempo di scegliere. Mi piacciono i libri di avventura e di storia, ma di certo non leggerò né di politica, né di economia» ha dichiarato. Amedeo Laboccetta, onorevole del Pdl, tra una nuotata e l’altra procederà nella lettura del libro “Diaz, dalla gloria alla gogna”, scritto dai giornalisti Gian Marco Chiocci e Simone Di Meo. Dopo si dedicherà alla lettura di un «un buon romanzo» che gli sarà consigliato dalla moglie perché «mi affido alle sue scelte». Tra i pochi che non “staccano” nemmeno in vacanza vi è Renato Cambursano, ex dipietrista, ora nel gruppo Misto della Camera, che leggerà “Fuori da questa crisi, adesso”, del premio Nobel per l’economia 2008 Paul Krugman.

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento