venerdì, 24 novembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Estate, ecco il vademecum per chi viaggia
Pubblicato il 01-08-2012


Tempo d’estate e tempo di consigli utili per non rovinare quelle poche giornate di meritato riposo. Federconsumatori ha diffuso un vademecum, con consigli utili a chi si mette in viaggio: con alcune piccole attenzioni si possono evitare molti inconvenienti spiacevoli. Consigli legati alla salute. 1) Informarsi sulla situazione igienico-sanitaria del Paese in cui state andando e chiedete all’agente di viaggio tutte le delucidazioni del caso in merito alle polizze assicurative relative alla copertura sanitaria, prestando molta attenzione alle spese non rimborsabili. 2) Portate con voi la tessera sanitaria che, almeno in Europa, è un vero e proprio passepartout per servizi come il pronto soccorso, le visite ambulatoriali e la guardia medica. 3 )E’ bene portare con sé i farmaci indispensabili o i foglietti illustrativi (antifebbrile, antinfiammatorio, antibiotico, fermenti lattici, oltre a creme per le scottature o per le punture di insetti), soprattutto se si è soggetti ad allergie o intolleranze, naturalmente rispettando le modalità di conservazione e le norme relative al trasporto se si viaggia in aereo.

VIAGGI CON BAMBINI – La presenza dei bambini durante una vacanza richiede, ovviamente, alcune particolari precauzioni. 1) Nelle aree a rischio è bene fare attenzione a cibi crudi e formaggi freschi e utilizzare solo l’acqua in bottiglia sia per bere che per l’igiene personale. 2) Nei luoghi caldi i bambini devono bere spesso, utilizzare creme solari, indossare abiti adatti al clima e coprire il capo con un capello. 3)Inoltre può essere utile mettere, in una tasca degli abiti, un biglietto che riporti i recapiti dei genitori nel caso in cui i bambini si perdano.

DENARO – 1) Se viaggiate al di fuori dell’Unione Europea chiedete alla vostra banca quali siano le condizioni per il prelievo di contante all’estero e ricordatevi di verificare il cambio della valute e le normative vigenti in merito all’esportazione di valuta. 2) Al vostro arrivo in albergo lasciate denaro e altri oggetti di valore nella cassetta di sicurezza, consegnandoli all’albergatore e chiedendo il rilascio di una ricevuta. Solo così avrete la certezza, in caso di furto, di un pieno rimborso: se invece il furto avviene in camera, l’albergatore dovrà rimborsare al massimo una somma pari a 100 volte il prezzo giornaliero della camera.

DOCUMENTI -1)Tenete presente che alcuni Paesi richiedono visti d’ingresso e documenti di espatrio, quindi verificate tempi e modalità per ottenerli e controllate che tutta la famiglia sia in possesso della documentazione necessaria. 2) Inoltre è utile tenere sulla propria casella di posta elettronica una copia scansionata dei documenti stessi, per poterne disporre in caso di smarrimento.

COME FARSI RINTRACCIARE – 1) In particolare per i Paesi a rischio, portate con voi sia i recapiti dell’ambasciata italiana del posto che i contatti telefonici ed e-mail del tour operator per segnalare immediatamente eventuali disagi e anomalie.         2) Ricordate anche di portare gli opuscoli, i contratti e le ricevute rilasciate dall’agenzia dove avete effettuato la prenotazione.

GLI INCONVENIENTI CHE POSSONO ROVINARE LA VACANZA – Può accadere che un soggiorno non corrisponda realmente a quanto era stato promesso dal tour operator o dalla struttura ospitante o che venga rovinato da notevoli ritardi nei voli o negli spostamenti. In questi casi il turista può richiedere un risarcimento relativo sia ai danni materiali che a quelli esistenziali, derivanti cioè dallo stress e ai disagi sopportati in un periodo che dovrebbe invece essere dedicato allo svago. A tale proposito è bene conservare ricevute, scontrini, fotografie e filmati che attestino i danni subiti.

VIAGGI CON ANIMALI – 1) Prima di intraprendere un viaggio con un cane o un gatto è bene controllare che la medaglietta identificativa sia in regola e riporti, in modo chiaro e leggibile, il numero di telefono del padrone. 2) Ricordate, inoltre, di portare in vacanza il libretto sanitario e altri certificati del vostro amico a quattro zampe. 3) Se si viaggia in treno, aereo o nave informatevi sulle norme previste per il trasporto degli animali a bordo.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento