venerdì, 24 novembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Fisco, Cgia: escalation delle tasse locali, +114,4% negli ultimi 15 anni
Pubblicato il 21-08-2012


Le tasse sono tante e continueranno a crescere. Questo è il dato sconfortante emerso dai dati diffusi dall’Associazione Artigiani Piccole Imprese Mestre (Cgia) sull’incremento consistente delle tasse locali. Negli ultimi 15 anni in Italia il gettito riferito alla tassazione è infatti aumentato del 114,4% e, nello stesso periodo di tempo, le entrate fiscali di Regioni, Province e Comuni sono incrementate più del doppio, da 47,6 a più di 102 miliardi di euro. L’Amministrazione centrale invece – sempre nello stesso lasso temporale – ha aumentato le entrate “solo” del 9%. Secondo la Cgia di Mestre nel 2011 ogni italiano ha ipoteticamente versato nelle casse delle Autonomie locali ben 1.684 euro. I dati rilevati dall’Associazione sono riferiti al 2011 e a prezzi costanti, ovvero al netto dell’inflazione.

LA SITUAZIONE È DESTINATA A PEGGIORARE – Il segretario della Cgia, Giuseppe Bortolussi, ha commentato – in una nota – che «la situazione è destinata a peggiorare. Con l’introduzione dell’imposta municipale sulla prima casa e l’aumento registrato dalle addizionali Irpef regionali e comunali, nel 2012 le entrate in capo alle Autonomie locali sono destinate a subire un’ulteriore impennata. Per invertire la rotta bisogna attuare il federalismo fiscale».

LE PRINCIPALI IMPOSTE REGIONALI LOCALI – La Cgia hanno poi ricordato che le principali imposte locali regionali che gravano su cittadini ed imprese sono: Irap (imposta regionale sulle attività produttive), l’addizionale regionale Irpef, la tassa automobilistica (bollo auto), l’addizionale regionale all’accisa sul gas naturale, la tassa sulle concessioni regionali e la tassa diritto studio universitario.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento