martedì, 26 settembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Ilva, Clini alla Camera: «Magistratura non competente sul tema»
Pubblicato il 14-08-2012


Nessuno scontro con la magistratura ma deve essere chiaro che «in Italia nessuna legge attribuisce il compito di monitoraggio ambientale e di rilascio delle autorizzazioni all’autorità giudiziaria». Lo ha detto il ministro per l’Ambiente, Corrado Clini nel corso dell’audizione alla Camera. «Le perizie effettuate dalla procura non hanno evidenziato un’inosservanza della legge, ma l’inadempienza» dell’azienda, come nel caso del “monitoraggio”, ha precisato il ministro Clini.

CLINI, NORMATIVE EUROPEE NON PREVEDONO CHE SIANO I GIUDICI A DECIDERE – «Va detto con estrema chiarezza che in Italia, come in tutta Europa, le autorità competenti nel dare le autorizzazioni» alle attività produttive e «al monitoraggio ambientale sono identificate dalle leggi e dalle direttive europee e nessuna di queste, dico nessuna, attribuisce tale compito all’autorità giudiziaria, questo deve essere molto chiaro perché altrimenti si rischia di creare l’incertezza sull’affidabilità dell’Italia nei confronti degli investimenti esteri». Ha aggiunto il ministro dell’Ambiente, Corrado Clini, durante l’audizione in commissione alla Camera sulla vicenda dell’Ilva di Taranto.

CLINI CHIEDE ALL’OMS COLLABORAZIONE SUL CONTROLLO DELL’INQUINAMENTO – Parlando dell’inquinamento ambientale Clini ha anche detto che si deve «intervenire per rendere le emissioni degli stabilimenti compatibili con l’ambiente» e per questo, precisa il ministro, «ho anche chiesto all’Organizzazione mondiale della Sanità di collaborare al controllo dell’inquinamento e di lavorare con noi per l’analisi di queste problematiche e proprio ieri ho ottenuto l’adesione del direttore del centro di Copenaghen».

ILVA PRESENTA RICORSI – Il presidente di Ilva Bruno Ferrante, accompagnato da uno dei legali, avvocato Egidio Albanese, ha consegnato presso la cancelleria del Tribunale di Taranto due ricorsi contro le due ordinanze del gip Patrizia Todisco: quella del 10 agosto con cui il magistrato ha precisato i compiti dei custodi giudiziari e l’impossibilità di usare gli impianti sequestrati se non per risanarli, e la seconda ordinanza dell’11 agosto con cui il gip ha sollevato Ferrante dall’incarico di custode amministrativo sostituendolo con il presidente dell’Ordine dei commercialisti di Taranto Mario Tagarelli. Uscendo dal Tribunale Ferrante ha dichiarato: «Secondo noi il gip è andato oltre le sue competenze, ora deciderà il Tribunale del riesame».

LEGA DISERTA, GOVERNO “MERIDIONALISTA” – La Lega diserta l’audizione del ministro Clini sull’Ilva e accusa il governo di essere “meridionalista”. Gianni Fava, responsabile del settore attività produttive della Lega Nord, annuncia che «oggi i componenti della Lega Nord in seno alla commissione Attività produttive della Camera dei deputati non prenderanno parte alla riunione della stessa che deve avvenire congiuntamente con la commissione Ambiente sul caso Ilva di Taranto per una precisa ragione politica». «Non abbiamo in alcun modo condiviso –avverte il responsabile della Lega- nelle modalità e nemmeno le finalità dell’odierna convocazione» durante la quale e’ prevista l’audizione del ministro dell’Ambiente Clini. «Troviamo infatti discutibile il fatto che si riuniscano organismi parlamentari in un periodo del genere per commentare una sentenza della magistratura ed eventualmente censurarla».

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Spagna UE UIL Unione europea USA



Commenti all'articolo
  1. ministro volete fare tutto voi politici?quando i giudici hanno le palle quadrate gli fate fuori,noi l’Ilva a Taranto non la vogliamo più!se vi sta tanto a cuore fatevela costruire fuori al portone di casa vostra!

    il problema e che l’Ilva vi fa mangiare a tutti ecco perché ci tenete tanto,io che ci lavoro dentro ne saprei fare a meno,mi rimboccherei le maniche e andrei a fare altro per far mangiare i miei figli ma di certo non gli farei morire di tumore!

Lascia un commento