martedì, 22 agosto 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Ilva: il Cdm stanzia 336 milioni per bonifica, soluzioni tecnologiche entro una settimana
Pubblicato il 03-08-2012


Il Consiglio dei ministri ha approvato il decreto che sblocca 336 milioni di euro necessari per gli interventi di bonifica del sito dell’Ilva di Taranto. Lo ha annunciato il ministro dell’Ambiente, Corrado Clini, al termine del Consiglio dei ministri. Secondo quanto si apprende il provvedimento e’ stato approvato salvo intese. “Abbiamo approvato il decreto” per l’Ilva che “rende disponibili le risorse previste dal protocollo di intesa del 26 luglio”, si tratta di “336 milioni di euro” ha dichiarato Clini aggiungendo che “il decreto stabilisce inoltre “la semplificazione delle procedure” garantendo “interventi in tempi certi. Spero che in una settimana il tavolo tecnico individui le soluzioni tecnologiche” per ridurre le emissioni. Un’intesa aggiunge il ministro dell’Ambiente che “vincoli l’Ilva a rispettare gli impegni. Questo e’ un modo di lavorare europeo e l’Ilva e’ una grande azienda”.

LA NOTA DI PALAZZO CHIGI – “Il Consiglio – si legge nella nota diffusa da palazzo Chigi – sulla base della relazione del ministro dell’Ambiente, ha approvato un decreto legge per consentire l’avvio immediato delle bonifiche nelle aree inquinate nel sito di interesse nazionale di Taranto. In questo modo sono state individuate misure che, attraverso la semplificazione e l’accelerazione delle procedure, rendono rapidamente spendibili le risorse previste dal Protocollo d’intesa del 26 luglio. Durante il Consiglio si e’ ricordato che il Cipe oggi ha deliberato, tra gli interventi di manutenzione straordinaria del territorio, misure per il risanamento ambientale e la riqualificazione di Taranto, in particolare del quartiere di Tamburi”. Come sottolineato dal ministro della Salute, Renato Balduzzi, “il sito di Taranto e’ stato incluso nel Progetto ‘Sentieri’ (Studio Epidemiologico Nazionale dei Territori e Insediamenti Esposti a Rischio da Inquinamento), finanziato dal ministero della Salute e condotto sotto il coordinamento dell’Istituto superiore di sanita’, Dipartimento ambiente e prevenzione primaria. Nel 2009, in proposito, il Centro nazionale per la prevenzione e il controllo delle malattie ha finanziato un ulteriore progetto, avviato nel 2010 ed ancora in corso, relativo alla ‘Sorveglianza epidemiologica di popolazioni residenti in prossimita’ di siti contaminati’, coordinato dall’Istituto superiore di sanita’”.

PALOMBELLA (UILM), SODDISFATTI PER DISCO VERDE GOVERNO A DL – “Un bella notizia che va nel senso auspicato dai lavoratori dell’Ilva e dall’intera citta’ di Taranto”. Cosi’ Rocco Palombella, segretario generale della Uilm ha commentato L’approvazione del decreto legge per accelerare le procedure relative all’attuazione degli impegni previsti dal protocollo d’intesa sottoscritto il 26 luglio scorso. “A questo- ha aggiunto- altri passi dovranno seguire, ma il percorso e’ quello tracciato dal sindacato che con coerenza difende il lavoro e guarda alla sicurezza ambientale. Ora attendiamo con fiducia il pronunciamento del Tribunale del Riesame previsto per la prossima settimana. Lo stabilimento siderurgico deve poter continuare la produzione dell’acciaio”.

RIESAME, PROCURA TARANTO DEPOSITA INTERCETTAZIONI – La Procura della Repubblica di Taranto ha depositato nel corso dell’udienza del Tribunale del Riesame alcuni atti di indagine relativi a intercettazioni di alcuni dirigenti dell’Ilva. Intanto l’udienza continua. Sono previsti gli interventi di tutti i componenti del pool di magistrati che si occupano dell’inchiesta, oltre che dei legali dell’azienda. La decisione sui ricorsi presentati contro il sequestro di alcune aree e contro gli 8 arresti domiciliari potrebbe per ipotesi anche arrivare in serata e comunque entro il 9 agosto.

Lucio Filipponio

 

 

Lucio Filipponio

@LucioFilipponio

More Posts

Follow Me:
DiggStumbleUpon

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento