martedì, 19 settembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Sindrome da rientro: inappetenza, nervosismo e insonnia per 1 milione di under 18
Pubblicato il 28-08-2012


Si chiama “sindrome da rientro”, e consiste in «una serie di malesseri capeggiati da inappetenza, insonnia, nervosismo, affaticabilità e mal di testa o di pancia, che incidono particolarmente sui più piccoli, che sono molto abitudinari», ha spiegato il pediatra dell’Università di Milano, Italo Farnetani. In molti minimizzano il momento in cui il bambino ritorna alla vita quotidiana, Farnetani, invece, ha sottolineato le difficoltà cui andranno incontro dopo il ritorno dalle vacanze estive. La “sindrome da rientro” colpirà circa un milione di under 18 italiani.
I SINTOMI DELLA SINDROME DA RIENTRO – Il pediatra ha spiegato che: «I bambini sono “animali” abitudinari: i più piccoli, quelli che vanno alla scuola materna e alle elementari, ne risentono soprattutto a tavola e a letto. Per i più grandi, che magari hanno dovuto dire addio al primo amore estivo, oltre all’inappetenza, spesso arrivano malumore, nervosismo, stanchezza e mal di testa, mentre il mal di pancia è un fastidio che in genere colpisce i più piccini». Farnetani ha poi rassicurato che questi sintomi hanno una durata di massimo cinque giorni, invitando i genitori ad avere pazienza e a non insistere. A tavola, per esempio, «i bambini e gli adolescenti vanno presi per la gola: meglio optare per i loro cibi preferiti, pizza, parmigiano, anguria e gelato, senza forzarli troppo a finire tutto», ha suggerito il pediatra.

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento