giovedì, 21 settembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Trattativa Stato-Mafia: Di Pietro ancora contro Napolitano. Il Colle: «Il capo dello Stato sempre dalla parte dei pm»
Pubblicato il 10-08-2012


Isolato politicamente, Antonio di Pietro torna ad attaccare il Capo dello Stato, dopo le polemiche scoppiate sulla vicenda della presunta trattativa Stato-Mafia degli anni ’92-’93. Il leader dell’Idv – in una lunga nota pubblicata nel suo blog – ha dichiarato che: «Il Presidente della Repubblica prima fa finta di non vedere e poi briga per impedire di conoscere i fatti, andando oltre i confini costituzionali del suo mandato. Tutti zitti e muti perché è così che si dimostra di “portare rispetto”». Sul delicato tema era intervenuto anche il sindaco di Palermo e portavoce del partito, Leoluca Orlando. Immediata la reazione del Quirinale, per mezzo del consigliere Pasquale Cascella.

LE ACCUSE DEL LEADER DELL’IDV – Di Pietro ha inoltre denunciato la campagna di denigrazione e calunnie senza precedenti che si è abbattuta su di lui e sul suo partito da quando ha avviato la battaglia per fare chiarezza sull’esistenza o meno della trattativa. Ci sono «falsi moralisti che dicono che corro dietro all’antipolitica. Ma alla fine dei conti questi saccenti e ben pagati moralisti di una stampa degna dell’”Istituto Luce” mi rimproverano di oppormi al vergognoso complotto per isolare e delegittimare la procura di Palermo», ha affermato il leader dell’Idv. «Dicono che ho fatto saltare il centrosinistra per correre dietro all’antipolitica. Io, che per mesi e anni mi sono sgolato chiedendo che l’alleanza di centrosinistra venisse formalizzata mentre i leader del Pd facevano orecchie da mercante», ha poi aggiunto.

IL BOTTA E RISPOSTA TRA LEOLUCA ORLANDO E IL QUIRINALE – Il sindaco di Palermo e portavoce dell’Idv aveva chiesto il sostegno del Presidente della Repubblica ai magistrati che indagano sulla trattativa, suscitando la reazione di Pasquale Cascella, consigliere del Quirinale che, in alcuni messaggi su “Twitter”,  ha replicato affermando che «Orlando dovrebbe ben conoscere quel che Napolitano ha detto e fatto a sostegno dei magistrati impegnati contro la mafia e per la legalità», aggiungendo che «il sindaco di Palermo deve aver sbagliato i destinatari delle sue domande».

L’INTERVENTO DEL PRESIDENTE SENATORI IDV – Il Presidente dei Senatori dell’Idv, Felice Belisario rimarca il fatto che l’Idv intende «chiedere con determinazione che sia fatta chiarezza sulla trattativa fra Stato e mafia»» e parlare di attacchi del partito contro il capo dello Stato «è proprio sbagliato. Noi abbiamo solo ansia di verità vogliamo che sia fatta piena luce perché è il nostro dovere, lo dobbiamo agli italiani».

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento