sabato, 15 dicembre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Ugo Intini presenta il suo libro sulla storia del quotidiano socialista “Avanti! Un giornale, un’epoca”
Pubblicato il 13-09-2012


La giornata inaugurale della Festa Socialista, ha visto ieri la presentazione, in anteprima nazionale del libro di Ugo Intini “Avanti! Un giornale, un’epoca. 1896-1993: le sue pagine, i suoi giornalisti e direttori raccontano il secolo”. Intini, già portavoce di Bettino Craxi nel I e II governo, ha rilevato che «il nostro piccolo partito è il continuatore, oserei dire il custode, dell’unica identità possibile per questa sinistra senza anima: il socialismo democratico», ricordando che «il nostro compito è quello di contribuire a dare identità socialdemocratica alla sinistra». E uno strumento per svolgere questo compito è il libro, «che racconta la storia dell’Avanti!, dalla nascita (1896) alla fine (1993). Una storia gloriosa in simbiosi con il socialismo europeo. La storia stessa del socialismo». La storia di un secolo, fotografato dagli articoli del quotidiano e dai suoi direttori e protagonisti. Dopo aver ricordato i grandi nomi che hanno diretto lo storico quotidiano, Intini ha poi svelato che nel suo libro sono contenute testimonianze «che portano novità storiche anche inedite, che non anticipo adesso e che solleveranno polemiche».

LA CRISI DELL’EUROPA E LA NECESSITÀ DI UN’EUROPA UNITA – Dopo aver ricordato che dall’Avanti! «nascono purtroppo anche il fascismo e il comunismo, ma anche le risposte ai problemi di oggi», l’esponente storico del Psi ha spiegato le cause alla base della crisi dell’Europa. Tra queste ha sottolineato la preoccupante «riformazione del “cancro abominevole”, il post fascismo, il razzismo, l’intolleranza, il separatismo localista, l’anti parlamentarismo e l’anti politica, l’egoismo. È il nuovo cancro dell’Europa, da estirpare», ha ammonito Intini. È necessario dunque il ritorno alla solidarietà e alla politica solidale, «essenza del socialismo». Le riforme socialiste sono possibili solo in un Europa unita, poiché «non c’è socialismo senza Europa».

LO SCONTRO TRA POLITICA E MAGISTRATURA – Nel suo libro, lo scontro tra politica e magistratura Intini lo ha definito la «guerra dei trent’anni. Una tragicommedia infinita. Come la mafia, un altro caso unico in Europa, perché in nessun Paese europeo due poteri dello Stato sono in conflitto da decenni». L’ex direttore dell’Avanti! ha poi ricordato che lo storico quotidiano già nel 1981 scriveva che: «Importante appare la riaffermazione solenne della presunzione di non colpevolezza attraverso il richiamo non certo casuale alla Costituzione, là dove afferma che l’imputato non è considerato colpevole sino alla condanna definitiva». Intini, dopo aver spiegato di aver svolto «un lavoro enorme di ricerca e documentazione» – con l’incoraggiamento del presidente Napolitano – ha auspicato che il libro possa aiutare «i giovani a capire cosa è stato e cosa ancora può essere il socialismo».

Silvia Sequi

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Sergio Mattarella Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Commenti all'articolo
  1. Perchè , Dottor Intini , ha scelto di non difendere il politico Craxi negli anni bui di Tangentopoli ?. A mio modesto avviso , il sostegno di una persona sana come Lei , apprezzata da destra e sinistra , ci avrebbe fatto dare una lettura più di sistema ( non familiare ) del fenomeno corruttivo .
    con stima , maurizio corlianò cell 338 5831544

  2. ciao,

    sono antonio, abito a sesto calende -va-
    sono di origini molisane.
    sono stato iscritto al partito e sono ancora un socialista.
    ho votato ed ho partecipato attivamente alle primarie.
    ho molta voglia di fare qualcosa qui a sesto calende in nome
    e per conto del partito.

    dopo molti anni ti ho rivisto a linea notte tg3 la scorsa
    settimana.
    e’ mia intenzione organizzare una serata per presentare ai
    socialisti sestesi e non, questo bellissimo libro.

    aspetto risposta. ti saluto con cordialita’.

    antonio cell. 335 7847965 ciao…..

Lascia un commento