venerdì, 20 luglio 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Il cameriere spagnolo diventato il simbolo della protesta del 25s
Pubblicato il 27-09-2012


Alberto Casillas Ansejo è  il cameriere della Cafetería Prado a Madrid che ha impedito ai poliziotti armati di valicare la porta del bar che nel giro di  ventiquattro ore è diventato uno dei simboli del 25s. Da quanto si legge nei blog, il camarero Alberto è un elettore del governo Rajoy, ma come buona parte degli spagnoli sembra aver voltato le spalle alle politiche conservatrici e criticare le scelte del governo, soprattutto quelle economiche che stanno piegando la Spagna dei lavoratori come lui. 

Il barista “rivoluzionario” oltre che dare volto e nome ai manifestanti del 25s è diventato un simbolo critico contro la repressione violenta esercitata dalla polizia nazionale schierata in assetto antisommossa. Lo stesso Alberto nel raccontare le cariche della polizia, definendole troppo violente quanto eccessive, ha descritto poi il momento dicendo: “La gente continuava a tirare sassi alla polizia e io ho tentato di placare gli animi, solo allora in molti decisero di entrare ne locale ma la Polizia continuava a seguirli”. “Alla richiesta degli agenti di poter entrare nel bar – continua – io ho risposto semplicemente di no: con i bastoni e manganelli qui non si entra. Questo per evitare guai fisici ai ragazzi rifugiati nel bar e per evitare che il locale finisse in frantumi. Non voglio diventare un eroe – chiosa – e non capisco perché tutto questo clamore, ho fatto quello che farebbero tutti nei confronti dei ragazzi e del proprio posto di lavoro”. Il proprietario del negozio Anselmo Peique, ha parlato ancora sconvolto dalle scene di guerriglia, raccontando: “Il locale può ospitare 800 persone, ma in quei momenti saremo arrivati a più di 1300”.

Su internet ora impazza la corsa alla consumazione alla Cafetería Prado di Madrid, c’è chi giura che alla prossima visita nella capitale spagnola non mancherà di passare per un saluto al barista eroe de La Cafeteria Prado, che si affaccia sul centralissimo Paseo del Prado, e che intanto già sta godendo della luce riflessa della star ricevendo migliaia di “Likes” sui social network.

Sara Pasquot

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Silvio Berlusconi siria UE UIL Unione europea USA



Commenti all'articolo
  1. Quando gli indignati spagnoli abbandonarono i socialisti per votare a destra commisero un errore madornale: se ne accorgono ora di che pasta sono fatti i conservatori ed i neo-liberisti.

Lascia un commento